Quantcast
Genova

Sbancamento, muri e alberi abbattuti: sequestrato cantiere abusivo sul Monte Moro

Al momento del sopralluogo la strada in costruzione era già lunga 679 metri

Genova. Grande abuso edilizio scoperto dal Comando della Stazione Forestale di Genova Prato in località Caseggi – Monte Moro, nel Comune di Genova, dove era in corso di realizzazione una strada a fondo naturale proprio all’interno di una vasta zona boschiva.

Ulteriori indagini hanno permesso di accertare che l’opera era stata realizzata in totale assenza di permessi edilizi da parte dei proprietari di alcune delle particelle catastali interessate dal tracciato. Il cantiere è stato quindi sequestrato.

Il tracciato, al momento del sopralluogo, era già lungo 679 metri e i lavori hanno comportato un ingente sbancamento di terreno e l’eliminazione di alberi ed arbusti, nonché il danneggiamento di alcuni muri a secco.

A finire nei guai la proprietaria dei terreni, una genovese di 54 anni, e il marito di 56 anni, entrambi denunciati per violazioni penali in materia urbanistica, edilizia e paesaggistico-ambientale.

leggi anche
  • Cronaca
    Abuso edilizio a Zoagli: il “compendio immobiliare” è in realtà un muretto
    abuso, muretto zoagli
  • Cronaca
    Zoagli, scoperto maxi abuso edilizio: denunciati i titolari di un’impresa edile
    auto carabinieri
  • Cronaca
    Casarza Ligure, abuso edilizio in zona tutelata: cinque denunce
    casarza ligure abuso edilizio forestale
  • Cronaca
    Costruisce una casa nel cimitero di Quarto, lapidi al posto dei mattoni: denunciato per abuso edilizio
    volante