Quantcast
Più velocità

Rapallo, le proposte del Pd al regolamento del consiglio per snellire la discussione

municipio rapallo

Rapallo. Mercoledì si è tenuta una seduta dei Capigruppo su richiesta di Mauro Mele del Partito Democratico di Rapallo avente come tema alcune proposte di modifica al regolamento delle Sedute Consigliari. Si era già svolta il 5 marzo del 2015 una analoga riunione dei Capigruppo in cui Mele aveva esposto tutto lo spettro possibile delle modifiche e delle proposte.

Questa volta il Partito Democratico ha portato una prima richiesta precisa: snellire la discussione spezzando in due interventi distinti il primo, e sinora unico intervento, prima della dichiarazione di voto finale. Dichiarazione di voto che veniva regolarmente utilizzata più per una replica che per una vera e propria dichiarazione di voto. Attualmente il regolamento assegna 15 minuti all’intervento e 10 minuti alla dichiarazione di voto.

“Avendo la possibilità di spezzare in due interventi distinti i 15 minuti attuali la discussione risulta inevitabilmente più agile e più snella per i Cittadini, con interventi più brevi e più puntuali con i quali il Consigliere si riserva un secondo intervento per le eventuali repliche, fermo restando che l’intervento fiume è sempre possibile per chi ne fosse affezionato, perdendo a questo punto la possibilità di una replica. Ovviamente la “dichiarazione di voto”, deve essere quella che è, e non un secondo intervento”, spiega Mele.

La proposta del Partito Democratico è stata di portare a 16 minuti l’intervento, eventualmente diviso in due interventi da 8 minuti e una dichiarazione di voto di 5 minuti.

Una delle contro-proposte della maggioranza è stata di un intervento di 10 minuti, eventualmente diviso in due interventi da 5 minuti e una dichiarazione di voto da 3 minuti.

La discussione, a cui tutti i Consiglieri e Assesssori presenti hanno portato il loro contributo, è stata molto animata ma civile e alla fine si è arrivati a una mediazione, proposta dal Presidente del Consiglio Mentore Campodonico di un intervento di 12 minuti, eventualmente divisibile in due interventi rispettivamente di 7 e 5 minuti e una dichiarazione di voto finale di 5 minuti.

Nulla è deciso, nulla è scritto, ora il tutto passa alla competente Commissione Consiliare e non è detto che non ci siano modifiche in sede di discussione prima di portare il tutto in Consiglio Comunale per la sua definitiva approvazione. Durante la stessa Capigruppo si sono gettate le basi per l’introduzione di un altro strumento che potrebbe rivitalizzare le sedute del Consiglio Comunale e riavvicinare i Cittadini alla discussione Politica: il Question Time.