Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Raccoglie piante in zona protetta per venderle: sequestro e multa a Castiglione Chiavarese

Castiglione Chiavarese. Nella giornata di ieri, in località San Pietro Frascati, gli Agenti della Forestale di Sestri Levante, hanno sorpreso un albanese di 37 anni, residente ad Arma di Taggia, mentre raccoglieva cespugli di piante officinali all’interno di un SIC, zona particolarmente protetta. Al momento del controllo, l’uomo era intento a raccogliere grandi quantitativi di euforbia che stava caricando su un proprio veicolo commerciale.

L’uomo ha dichiarato di voler commercializzare il prodotto sul mercato floricolo imperiese. Quindi, dopo le contestazioni del caso, il raccolto è stato sequestrato e il trasgressore, con precedenti specifici, anche di natura penale, è stato sanzionato con un verbale di 2000 euro per violazione alle norme di tutela di un Sito di Interesse Comunitario.

Il settore florovivaistico richiede grandi quantità di fronde verdi di specie spesso protette, il cui raccolto deve essere autorizzato e che, in alcuni luoghi di particolare tutela, è del tutto vietato. Per tale motivo, l’Ispettorato Forestale di Sanremo, grazie a finanziamenti del PSR 2007-2013, ha realizzato prove di coltivazione di tali specie che dovrebbero evitare il prelievo in natura. Infatti, l’asportazione indiscriminata di tale pianta, oltre a danneggiare ed impoverire l’habitat, può contribuire ad innestare fenomeni di dissesto idrogeologico.