Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Petrolio nel Polcevera, Procura: Iplom disse che le condutture erano a posto fotogallery

Nel 2013 l'azienda sarebbe stata a conoscenza di 20 punti critici, da sostituire

Più informazioni su

Genova. Nel 2013 la Iplom avrebbe saputo che nelle condutture della raffineria c’erano oltre 20 punti critici che andavano sostituiti, ma alle autorità avrebbe comunicato che era tutto a posto. E’ questo quanto emerge dall’inchiesta per disastro ambientale colposo, dopo lo sversamento di petrolio a Fegino del 17 aprile scorso.

Al vaglio del sostituto procuratore Walter Cotugno ci sono anche le varie autorizzazioni di impatto ambientale, le certificazioni sui controlli, le eventuali prescrizioni ricevute dall’azienda da altri organismi.

Gli investigatori, infatti, vogliono capire come mai se i vertici della Iplom conoscevano le reali condizioni delle condutture in tre anni non sia stato fatto quasi nulla, se non la sostituzione di un paio di segmenti “critici”.

Nelle prossime ore, verrà individuato un laboratorio tecnico dove effettuare i rilievi sul tubo che si è rotto. Nelle prossime settimane potrebbero arrivare i primi indagati.