Quantcast
Emergenza ambientale

Sversamento petrolio, Doria incontra i cittadini di Fegino

Sindaco Fegino

Genova. “Abbiamo chiesto alla magistratura di consentirci il via al cantiere di bonifica anche a monte dell’oleodotto, dove sappiamo essere rimasto molto materiale anche perché il fatto che l’area intorno al tubo del greggio sia stata messa sotto sequestro rappresenta sicuramente un aspetto che ci impedisce di lavorare in quella zona”

A spiegarlo è’ stato il sindaco di Genova, Marco Doria, che ha incontrato i residenti di Fegino con i quali ha fatto il punto della situazione. “Stamani è arrivata un’onda che ha rotto la diga sifonata all’altezza del deposito Ikea – ha spiegato – L’amministrazione comunale ha seguito la situazione, ora per ora in contatto con la Prefettura. Sono tornato sul posto per rivedere la situazione alla luce di quanto accaduto nella notte”.

“Qui a Fegino non abbiamo avuto nuove criticità dovute alla piovosità che invece ha interessato Pontedecimo e Bolzaneto e di conseguenza il torrente Polcevera. Lo sbarramento delle dighe oceaniche ha retto – h concluso il Sindaco – e tutti i lavori si stanno facendo in maniera corretta. Su Iplom la pressione è stata immediata”

leggi anche
  • Nostop
    Petrolio in mare, la situazione migliora: nel Polcevera continua la bonifica
    petrolio mare
  • L'azienda
    Petrolio nel Polcevera, Iplom: “Messa in sicurezza entro 6 settimane”
    petrolio immagini dal mare
  • Nuovo sopralluogo
    Petrolio nel Polcevera, Toti: “Non c’è più rischio per il mare, ora la bonifica”
    polcevera bonifica petrolio
  • Cronaca
    Petrolio nel Polcevera: cessata emergenza in mare
    velella