Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Per la Serie C è derby tra Santa Sabina e Admo

Savona. Playoff e playout della Serie D di pallavolo maschile sono ai turni definitivi: se per la promozione prosegue la sfida tra Santa Sabina e Admo, la Luni project mantiene nettamente la prima posizione delle sfide per evitare la retrocessione, ormai destinata a salvarsi.

Niente da fare per il Loano volley, travolto a Quarto dalla Santa Sabina: il 3-0  (25-22, 25-23, 25-16) a favore dei biancoblu segna la definitiva uscita di scena dei rivieraschi dalla lotta per i primi tre posti e fornisce i punti necessari al team di Genova per mantenere la guida del girone, con forti ambizioni per la Serie C.

La Admo volley vede il ritmo genovese e non rallenta: il team di Lavagna vince in casa 3-1 (25-18, 22-25, 2521, 25-18) contro Celle Varazze volley, che abbandona anch’esso la sfida promozione e rimarrà in Serie D nella prossima stagione.

Conclude la divisione della classifica l’incontro di Ceparana di sabato sera: la vittoria della Avis Futura Bertoni sottolinea e definisce la divisione in due parti della classifica del girone playoff, nel quale la sfida per il primo posto è ormai ridotta a tre team. Netto il 3-0 (25-11, 25-20, 25-17), che rilancia la sfida per un posto in Serie C.

Complessa ma bloccata la situazione del girone playout: La Zephir trading La Spezia occupa ancora l’ultima posizione, nonostante la vittoria casalinga di domenica; con la Olympia è stato necessario il quinto set, ma il tie break ha consegnato i due punti ai padroni di casa.

Nulla da fare per Avis Carcare e Maremola volley: sconfitti i valbormidesi in casa 3-0 (25-21, 25-7, 25-23) contro il Rapallo, che si mantiene in seconda posizione, e sconfitti i ragazzi di Pietra Ligure 3-1 (27-29, 25-19, 25-20, 25-16) contro la Luni prima della classe, rimangono sul fondo della classifica in una zona estremamente rischiosa.

Rallenta il ritmo il team di Alassio, che esce sconfitto dalla trasferta di Chiavari: il 3-1 (17-25, 25-13, 25-23, 25-23) riapre la sfida per il terzo posto, mentre la Luni sembra ormai davvero involata.