Quantcast
Serie a2

Lo Sporting Club Quinto è già nei playoff; pareggia il Camoglirisultati

Lavagna 90 battuto a domicilio con un gol di scarto

SC QUINTO

Genova. A sei giornate dal termine, il Quinto è già qualificato ai playoff, grazie al successo di misura sul Crocera Stadium.

Un primo quarto equilibrato in cui le formazioni si studiano. Alla fine del periodo il punteggio segna 1-1: alla rete di Fulcheris, risponde Bianchi dopo un minuto. Il Quinto mette subito in mostra le proprie potenzialità e sfruttando un’azione in superiorità numerica con Amelio si porta 3-5 al termine del secondo periodo. Il Crocera fatica a tenere il passo degli avversari, ciononostante in un modo o nell’altro riesce a rimanere dentro al match. Nell’ultimo parziale la rete del 6-7 di Azzarini, a quattro minuti dalla fine, riapre le speranze per i padroni di casa, ma la rimonta rimane incompiuta. Qulache brivido nel finale della gara, ma il Quinto gestisce il vantaggio fino al termine dell’incontro.

Crocera Stadium – Sporting Club Quinto 6-7
Crocera Stadium: Gianoglio A., Elefante D., Dellepiane L., Lo Basso M., Raule D. 1, Bavassano P., Siri A., Bosso F., Fulcheris L. 2, Foroni Lo Faro V., Bianchetti A. 1, Michieletto L. 1, Fulcheris A. 1. All. Campanini.
Sporting Club Quinto: Scanu N., Prian E., Brambilla Di Civesio F. 1, Villa M., Turbati A. 1, Bianchi F. 1, Bogdanovic N. 1, Palmieri A., Boero G., Bittarello L. 2, Spigno M., Amelio A. 1, Azzarini E. All. Paganuzzi.
Arbitri: Bianco e Pinato.
Note: parziali 1-1, 2-4, 1-1, 2-1. Superiorità numeriche: Crocera Stadium 0/4, S.C.Quinto 2/6. Uscito per limite di falli Siri (C), a 5.51 del quarto tempo

Il Camogli secondo in classifica ha dovuto fare i conti con un Plebiscito Padova che ha tirato fuori gli artigli. Nei primi minuti di gioco la squadra locale si porta subito avanti 3-2 con i gol di Iaci, Beggiato e Cuneo. Il Camogli si riprende, pareggia e ottiene il vantaggio di due lunghezze grazie a Savio che trasforma un rigore (5-3). Nell’ultimo quarto, quando la partita sembra ormai chiusa, il Camogli, che tiene inviolata la porta per tutta la durata del periodo, agguanta il pari con Beggiato a 10 secondi dal termine fermando il tabellone sul 7-7. Bella prova di carattere per il Plebiscito che tiene testa ai bianconeri.

Plebiscito Padova – Rari Nantes Camogli 7-7
Plebiscito Padova: Destro, Segala, Chiriatti, Prete, Savio 3, Barbato 1, Gottardo, Maras 2, Zanovello, Conte, Robusto, Lagonigro, Tomasella 1. All. Fasano
Rari Nantes Camogli: Gardella, Beggiato 2, Iaci 1, Antonucci, Federici, Gatti, Guenna, Solari, Cocchiere, Pino, Licata, Cuneo 2, Caliogna 2. All. Magalotti
Arbitri: Piccoli e Rotondano
Note: parziali 2-3, 3-0, 2-1, 0-3. Superiorità numeriche: CS Plebiscito Padova 4/12 + un rigore, Spazio RN Camogli 2/9. Espulsi per proteste Gottardo (P), a 5.51 del secondo quarto, e l’allenatore Fasano a 6.40 del quarto tempo.

Il Bologna parte di slancio e stacca il Chiavari (5-1) che tuttavia dal 4’18” del secondo tempo riesce a rimontare sfruttando favorevolmente le numerose opportunità di gioco in superiorità numerica. Il terzo tempo si chiude con il risultato di parità 5-5. Il quarto periodo vede la squadra di casa allungare di nuovo fino a vincere di larga misura. A poco serve il gol su rigore segnato da Mangiante per il Chiavari al 7’16”. Il Bologna a 21″ dalla conclusione della partita segna infatti l’ultimo gol a ribadire il successo.

President Bologna – Chiavari Nuoto 12-7
President Bologna: De Santis R., Gopcevic M. 2, Barboni M. 1, Baldinelli A. 3, Catalano M., Dello Margio M., Racalbuto M., Belfiori F. 1, Pasotti Y. 1, Moscardino M. 1, Cocchi E. 3, Cecconi C., Martelli A. All. Gamberini.
Chiavari Nuoto: Cavo L., Vaccarezza, Ghio G., Mangiante A. 3, Oliva N., Barrile M. 2, Marciano F., Giambruno, Raineri M. 1, Lertora, Rolla D., Castagnola S. 1, Croce E. All. Dinu.
Arbitri: Lo Dico e D’Alessio
Note: parziali 4-1, 1-2, 0-2, 7-2. Superiorità numeriche: President Bologna 4/6, Chiavari Nuoto 4/7. Usciti per limite di falli: Catalano M. (B) e Rolla D. (C).

A Lavagna, tra i locali e il Torino, partita combattuta, dal risultato incerto fino alla fine. Le due squadre si fronteggiano in regime di semi parità, non riuscendo a sfruttare a proprio vantaggio le numerose situazioni di gioco in superiorità di cui hanno goduto entrambe. Il Lavagna, che riesce a ottenere e segnare un gol di rigore, non frena il gol decisivo del Torino al 3’25” del quarto tempo. E’ quello il gol che determina la vittoria. Miglior marcatore della partita Oggero del Torino con 4 reti.

Lavagna 90 – Torino 81 10-11
Lavagna 90: Graffigna, Cotella G.1, Congiu, Pedroni 1, Giusti, Cimarosti 1, Oneto 1, Westermann, Cotella F. 3, Martini 2, Governari, Parisi, Casazza 1. All. Risso.
Torino 81: Rolle, Mantero, Cranco, Azzi 1, Maffè, Oggero 4, Seinera 3, Vuksanovic 2, Lauria, Loiacono, Audiberti, Giuliano, Presciutti 1. All. Aversa.
Arbitri: Colombo e Minelli.
Note: parziali 4-2, 3-4, 2-3, 1-2. Superiorità numeriche: Lavagna 4/12, Torino 6/10 più un rigore realizzato. Uscito per limite di falli Giuliano (T). Espulsione gli allenatori Risso (L) al 6.02″ e Aversa (T) al 7.55″ del quarto tempo.

A Lodi la partita si decide nell’ultimo tempo. Il Wasken inizia meglio e raggiunge il massimo vantaggio di 5-3 al minuto 24’16”, poi sale in cattedra l’Albaro Nervi che negli ultimi sette minuti piazza un parziale di 5-0 e capovolge il risultato con gol di Tortora, Giusti, Vezzil (2) e Loomis.

Club Wasken Boys – Albaro Nervi 5-8
Club Wasken Boys: Ruggieri, Pellegrini, Calarco, Legrenzi, Pederzoli, Zucchelli, Tortelli 1, Damonte, Boccali, Manfredi 1, Turelli 2, Manzone, Regonesi 1. All. Vanazzi.
Albaro Nervi: Vio, Priolo, Moncagatta, Damonte, Bogliolo Fil., Vallarino, Giusti 1, Tortora 2, Loomis 1, Anesini Fed., Vezil 2, Caliogna 2, Briganti. All. Dorigo.
Arbitri: Severo e Carmignani.
Note: parziali 2-1, 0-1, 2-1, 1-5. Superiorità numeriche: Club Wasken Boys 4/10; Albaro Nervi 5/8 + un rigore. Espulsi per proteste Manfredi (W) a 01’41 e Priolo (A) a 07″08 del terzo e Ruggieri (W) a 7’03 del quarto tempo.