Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ligorna, missione compiuta: si torna in Serie B risultati foto

Campionato trionfale per le gialloblù di Mara Morin

Genova. Saltano i tappi dalle bottiglie e cominciano i festeggiamenti delle ragazze del Ligorna che chiudono il discorso campionato centrando matematicamente la promozione in Serie B, un anno dopo la retrocessione. Lo fanno con un turno d’anticipo regalando al proprio pubblico l’ennesima vittoria secca ed indiscutibile che determina uno score finale impressionante: zero punti lasciati alle avversarie, 31 gol fatti, 2 subiti, per un vero e proprio “en plein” fra le mure amiche.

Nonostante la rotondità del punteggio, 10-0, quest’ultimo match con lo Spezia di mister Feltrin non lo si può certo collocare tra le migliori prestazioni delle gialloblù che, soprattutto nella prima frazione, hanno girato spesso sottotono e con le idee non troppo chiare; non a caso apertura e prime reti sono venute da palle inattive.

“E’ vero – sostiene a caldo capitan Di Blasi – non ci siamo piaciute tanto ma oggi era solo importante fare risultato; durante la settimana ci siamo allenate decise e concentrate su questa partita ma al momento di entrare in campo abbiamo avvertito un po’ di tensione, vuoi il primo stop subito la domenica precedente, vuoi la consapevolezza di essere ad un passo dalla meta… e non siamo riuscite a proporci come sappiamo e possiamo fare“.

Per la cronaca il capitano genovese ha dato il là al successo con una bomba su punizione dai venti metri che si è incastrata sotto l’incrocio e ha poi messo la parola fine alle marcature con una decisa conclusione dal limite all’89°.

Sono contenta – continua Dibi – di aver aperto e chiuso una gara così importante per noi ma sono molto più felice per aver raggiunto l’obiettivo mirato dalla squadra, riprenderci quella Serie B dopo la delusione dello scorso anno“.

Partita non esaltante, ma che tuttavia avete condotto senza tanti affanni fino a concluderla con un punteggio che mette in risalto i differenti valori espressi dalle due formazioni?

“E’ innegabile come il risultato alla fine risulti pesante sulle spalle delle nostre avversarie ma non parliamo di valori, voglio far notare – prosegue l’attaccante gialloblù – la grande correttezza del team spezzino arrivato a Genova in formazione ridotta con undici ragazze contate e sceso in campo per fare sportivamente la propria gara fino all’ultimo secondo nonostante il malore accusato da Berti l’abbia costretto a giocare in inferiorità numerica per oltre 70 minuti; veramente grandi i complimenti da parte nostra, il loro comportamento è da applausi e deve essere da esempio a tutto il movimento”.

“Però, permettimi di aggiungere, nonostante queste situazioni indubbiamente a noi favorevoli, già alla fine di un primo tempo bruttino avevamo la consapevolezza di poter raggiungere il traguardo, i consigli tecnici suggeriti nell’intervallo negli spogliatoi da Mara ci hanno poi svegliato e fatto rientrare in campo molto più cariche e determinate e, come visto, per la squadra le cose si sono poi così messe in discesa fino al triplice fischio”.

Il 10-0 del Ligorna sullo Spezia è stato firmato dalle seguenti reti: nel primo tempo 10° Di Blasi, 38° Fallico, 39° Profumo, 43° Bettalli; nel secondo tempo 3° Profumo, 18° Profumo, 31° Simosis, 33° Simosis, 39° Calcagno, 44° Di Blasi.

Il Ligorna allenato da Mara Morin ha schierato Cenname (s.t. 6° Denevi), Olmetti, Cafferata (s.t. 16° Simosis), Bettalli, Mazzocchi (s.t. 12° Bottin), Mazzantini, Cama (s.t. 4° Calcagno), Boero, Profumo, Fallico (s.t. 24° Battistutta), Di Blasi; a disposizione Coli, Fracas.

Sconfitta esterna per la Lavagnese. Le bianconere sono state battute 1-0 dal Vecchio Levanto. Mister Roberto Morbioni ha schierato Audano, Rizzo, Rollero (s.t. 1° Lagomarsino), Balbi, Gardel, Oliva, Spaccamonti (s.t. 25° G. Rocca), Barbieri, E. Rocca, Pascotto, Repetto (s.t. 1° Cimarosa); riserve Picciau, Casazza, Basile, Malosetti.