Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Leggere in riva al mare: a Nervi arriva il bookcrossing diffuso

Più informazioni su

Nervi. Un’opportunità per fare rete, diffondere la cultura e godersi il mare o il parco con un buon libro. L’iniziativa è a cura del Civ Nervi Mare e conta già una decina di aderenti, fra cui i Musei di Nervi ed il Cinema San Siro. L’inaugurazione ufficiale sabato 23 aprile, in occasione della Giornata mondiale del libro.

Sabato 23 aprile, in occasione della Giornata mondiale del libro, il quartiere di Genova Nervi inaugura il bookcrossing diffuso e organizza una mostra fotografica per celebrare l’iniziativa. Un’idea semplice che, forse proprio per questo, incontra grande interesse: trasformare l’intero quartiere di Nervi in uno spazio per il bookcrossing dove trovare e lasciare i libri che più abbiamo amato.

Il bookcrossing esiste da molti anni ed è un fenomeno mondiale, l’innovazione sta nel renderlo diffuso e tematico. Per questo negozianti e non solo, si sono organizzati e hanno deciso di offrire a turisti e nerviesi un modo per rilassarsi, risparmiare e diffondere la cultura.

“L’idea di partenza – si legge sul sito suo sito www.bookcrossing.com – è che se sei innamorato di un libro ti piacerebbe farlo leggere a più gente possibile. In America tra il 1999 e il 2001 gruppi di ragazzi lasciavano libri sulle panchine sperando che le persone raccogliessero i testi liberati, ma in questo modo non si veniva mai a sapere che fine avesse fatto il libro; era stato buttato o ritrovato da una persona che se ne era innamorata? Nel 2001 Ron Hornbaker dopo aver visitato un sito che permetteva di seguire il tragitto delle banconote attraverso il loro numero di serie, ha pensato di applicare questo sistema ai libri”.

“Ci siamo resi conto delle potenzialità di questa iniziativa – spiega Viviana Nervo, presidente del Civ Nervi Mare – e abbiamo così cercato di farla conoscere al maggior numero di esercizi commerciali possibili a prescindere che facessero parte o meno del consorzio. Sensibilizzare i cittadini e i commercianti a scambiarsi qualcosa che hanno amato come un libro è sicuramente un notevole valore aggiunto per la tutta la comunità”.

“La marcia in più rispetto a un semplice bookcrossing – aggiunge Michela Bonifacio, web marketing di Utopia Pirata – è data dalla diffusione e dall’organizzazione: è facile incontrare posti per lo scambio dei libri, raro invece è che questi vengano tracciati. Noi ci stiamo impegnando a farlo con regolarità e stiamo cercando di contattare tutte le comunità di bookcrosser sparse per Genova e per la rete. Abbiamo aperto la pagina Facebook NerviBookcrossing e registrato tutti i negozi sul sito ufficiale, crediamo molto in questa iniziativa, è divertente, utile e pensiamo possa unire ancora di più il quartiere”.

A Nervi, inoltre, il bookcrossing sarà tematico: da Meating Osteria troverete e potrete lasciare libri che riguardano il cibo e la cucina, da Nervi amministrazioni romanzi ambientati nei condomini, da Puffo Sport storie di atleti e discipline sportive, e così via. Ad oggi hanno aderito una decina di negozi, il cinema San Siro e i Musei di Nervi, ma la convizione degli organizzatori è che si uniranno presto molti altri esercizi commerciali.

Questi gli esercizi aderenti a Nervi Bookcrossing: Bar Cavour, Chicco, Cinema San Siro, Il Castello, Meating Osteria, Musei di Nervi, Nervi Amministrazioni Condominiali, Puffo Sport, Ristorante da Pino.

Sarà inoltre possibile visitare la mostra fotografica “Nervi Bookcrossing” dal 23 aprile al 10 maggio presso Meating Osteria via Donato Somma 16 dal martedì alla domenica dalle ore 19 alle ore 23.