Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lavagna, in campo per l’emergenza: in arrivo 200 volontari CRI e 30 camion

Più informazioni su

Lavagna. Duecento volontari, 30 camion, la cucina da campo, la tenda mensa, le tende pneumatiche (all’interno delle quali dormiranno i 200 volontari), un PMA (Posto Medico Avanzato) e il Nucleo NBCR. Da venerdì e per tutto il week end Lavagna presenterà uno scenario di “guerra”. Fortunatamente nessun rischio nucleare, biologico o chimico: si tratta del più grande campo “ esercitativo/formativo” di Protezione Civile organizzato dalla Croce Rossa della Liguria in collaborazione con la Croce Rossa del Trentino.

Durante il campo, che si svolgerà nell’area del Parco di Lavagna dal 22 al 25 aprile, si svolgeranno esercitazioni per simulare situazioni di emergenza verosimili e che coinvolgeranno tutte le aree della Croce Rossa: sanitaria, logistica, soccorsi speciali, ecc. Alle esercitazioni si alterneranno percorsi formativi per consentire, ai volontari, di aggiornarsi e migliorare la loro preparazione.

La Croce Rossa del Trentino, all’avanguardia nella gestione delle emergenze, è da sempre in prima linea (facendo parte della Colonna Mobile della Protezione Civile della Provincia Autonoma di Trento) ed interviene nell’immediato, a supporto delle popolazioni colpite da eventi calamitosi, sia in Italia che all’estero.

Venerdì 22 aprile, la colonna mobile della CRI trentina, con 120 volontari, raggiungerà Lavagna con oltre 30 mezzi, (camion e automezzi), portando in Liguria: la cucina da campo, la tenda mensa, le tende pneumatiche (all’interno delle quali dormiranno i 200 volontari), un PMA (Posto Medico Avanzato) e il Nucleo NBCR. La CRI Liguria installerà i bagni, le docce e la Sala Operativa Mobile. Per le esercitazioni verranno impiegati volontari con le più svariate specializzazioni: simulatori, truccatori, unità cinofile, Operatori Polivalenti Salvataggio in Acqua, operatori S.M.T.S. Soccorsi Speciali ed il Nucleo NBCR altamente specializzato ad intervenire in caso di eventi che presuppongono uno scenario con rischio nucleare, biologico, chimico o radiologico.

Un evento insolito sia per il nostro territorio, poco avvezzo ad esercitazioni di questa portata, ma soprattutto per i volontari della Croce Rossa liguri che potranno confrontarsi e lavorare con colleghi professionisti dell’emergenza.