Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lanterna di Genova, vertice tra Comune e Autorità portuale per la valorizzazione

Genova. Incontro ieri pomeriggio tra il commissario dell’Autorità portuale di Genova, ammiraglio Giovanni Pettorino, e l’assessore alla Cultura del Comune di Genova, Carla Sibilla, incentrato sull’individuazione di un percorso condiviso per la valorizzazione del compendio della Lanterna.

Nel corso dell’incontro è stato rilevato come la principale criticità, oggi, sia data dalla necessità di verificare l’esatta titolarità delle varie parti che compongono l’area. Questo anche alla luce di alcuni interventi legislativi che nel tempo possono averne determinato un mutamento della natura demaniale, con la conseguenza che l’intero complesso potrebbe, al momento, non essere interamente riconducibile alla proprietà dello Stato (Agenzia del Demanio).

La legge del 2001 che ha affidato alla città Genova l’organizzazione del vertice G8 di quell’anno ha infatti previsto l’automatico passaggio nel patrimonio del Comune di Genova di tutte le aree sulle quali il Comune stesso avesse eseguito lavori finanziati con i relativi fondi per l’organizzazione del summit.

Sia l’assessore Sibilla sia l’ammiraglio Pettorino hanno quindi condiviso la necessità di provvedere al più presto alle verifiche sull’esatta titolarità delle aree. Così si darà modo all’Autorità portuale e al Comune di Genova – anche grazie al necessario consenso dell’Agenzia del Demanio e della Soprintendenza ai Beni culturali – di condividere e mantenere l’impegno di un’ulteriore valorizzazione, anche culturale, del compendio della Lanterna quale elemento di congiunzione tipica tra le attività portuali e la consapevolezza culturale della cittadinanza, sullo sfondo di quelle secolari tradizioni marinare della città che fanno di Genova la culla del suo porto e il porto volano di sviluppo della città.