Quantcast
Blucerchiati ok

La Sampdoria “Primavera” supera il Livorno

I ragazzi di Pedone, alla terza vittoria consecutiva, sono ad un punto dai play off, sia pur con una partita in più

Ponce

Sestri Levante. Reduci da due sconfitte consecutive con Modena e Novara, i giovani amaranto livornesi sono gli odierni avversari della Primavera blucerchiata, che – agli ordini di Ciccio Pedone – scende sul sintetico dell’Andersen con questa formazione:

Sampdoria: Massolo, Guida, Mesbah, Serinelli, Matulevicius, Tissone, Bacigalupo, Calò, Ponce, Cioce, Tommasini.

A disposizione: Gallino, Barry, Ferrazzo, Oliana, Dotto, Tessiore, Baumgartner, Vrioni.

Mentre i “portuali” toscani, allenati da Stefano Brondi (esordiente in Serie B nel maggio ’81 con i colori del Doria, proprio in un derby col Genoa), si schierano così:

Livorno: Signorini, Santini, Morelli, Buselli, Benassai, Dell’Aversana, Cragno, Brizzi, Testa, Guastapaglia, Sagnini.

A disposizione: Demi, Bani, Vittorini, Nigiotti, Poggi, Eitajani, Cortopassi.

Primo tempo di marca Ponce, che già al 7° ha l’occasione di sboccare il match, ma – solo davanti a Signorini – non riesce ad infilare la palla in rete; poi nei minuti successivi serve un assist a Mesbah (prestito dalla prima squadra), che spara alle stelle.

E’ comunque Tommasini (anche lui il goal nel sangue) a sbloccare il risultato, prima che Signorini compia un autentico prodigio per deviare in corner un’ incornata del venezuelano, che sembrava destinata in fondo al sacco.

Ancora superlativo il portiere livornese su Calò, liberatosi al tiro, dopo un doppio dribbling….ma deve infine capitolare, al 37°,  per la rete messa a segno dal solito Ponce.

Altra musica nella ripresa…. pronti via e Cragno accorcia le distanze, riaprendo la partita e costringendo la Samp ad un puro gioco di rimessa.

Al 42° la traversa (colpita da Testa) salva i ragazzi di Pedone, che si svegliano solo ad un minuto dal 90°, quando Ferrazzo mette a lato un invitante pallone.

E’ comunque il caso di vedere il bicchiere mezzo pieno e considerare l’importanza dei tre punti contabilizzati con questa terza vittoria consecutiva, che porta il Doria ad un solo punto dalla zona play off (sia pur con una partita in più).

Queste le sostituzioni per la Samp: dal 66° Dotto per Cioce, dal 71° Vrioni per Ponce, dal 79° Ferrazzo per Mesbah.

E queste per il Livorno: dal 46° Poggi per Guastapaglia, dal 59° Bani per Dell’Aversana, dal 73° Nigiotti per Santini.

Arbitro: Provesi di Treviglio (che al 92° ha espulso capitan Serinelli per doppia ammonizione); assistenti: Trinchieri di Milano e Lombardo di Sesto San Giovanni.