Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Pro Recco sciupa e torna a casa a mani vuote risultati

Nessun punto conquistato sul campo dell'Accademia Nazionale Francescato

Recco. Alla Tossini Pro Recco Rugby, in trasferta a Parma, non bastano una bella rimonta e tre mete, di cui due di punizione, per portare a casa punti dalla partita contro l’Accademia: il 29-21 finale assegna 5 punti ai ragazzi federali e 0 agli Squali.

Nel primo tempo partono fortissimi i ragazzi di casa, già in meta con Lucchin dopo 5′ e sul 7-0 con la trasformazione di Cioffi. I recchelini si rialzano subito e una meta di punizione trasformata da Agniel fa 7-7 al 15°. Gli accademici mettono a segno una tripletta micidiale tra il 19° e il 30°, con Baldino e due mete in rapida successione di Mordacci, più una trasformazione di Cioffi, volando sul 24-7. Recco però non affonda e, in chiusura di parziale, ottiene la seconda meta di punizione, trasformata da Agniel per il 24-14.

Al 12° della ripresa ancora i biancocelesti in meta: Bisso segna, Agniel trasforma e risultato sul 24-21. La rimonta è quasi compiuta e gli ospiti adesso sembrano poter portare a casa la partita, ma peccano di precisione in attacco e il punteggio non si muove, finchè per gli Squali arriva l’ingenuità che si paga cara: proiettati in avanti e vicini a segnare, ad una manciata di minuti dalla fine dell’incontro, la palla è persa in favore dell’Accademia e Braggie segna la meta che toglie agli ospiti anche il punto di bonus difensivo.

E’ furente coach Villagra: “Siamo stati capaci di riprendere in mano una partita che ci ha visto in svantaggio anche per 7-24, l’abbiamo rimessa in piedi fino al 21-24 e abbiamo avuto la possibilità di chiuderla vincendola, ma abbiamo regalato la palla all’Accademia che, sul filo della fine della partita, ha messo a segno la meta che ci ha tolto anche il bonus difensivo: dall’essere in attacco con la possibilità di vincere, abbiamo subito la marcatura che ci ha mandato a casa senza punti. Sono veramente arrabbiato e deluso, anche perchè finiamo sempre con il complicarci le cose da soli. Ora ci aspetta una settimana durissima, per preparare la partita contro i Medicei”.

Il tabellino:
Accademia Nazionale Francescato – Pro Recco Rugby 29-21 (p.t. 24-12) (punti 5-0)
Accademia Nazionale Francescato: Cioffi; Papa (s.t. 2° Mokom) Dal Zilio, Mori, Bardella; Pagliarini (s.t. 35° Cozzi) Lucchin (s.t. 23° Panunzi, s.t. 30° Martani) Licata, Pettinelli, Mordacci (p.t. 40° De Marco); Morona, Baldino; Sacca (p.t. 39° Zilocchi), Ceciliani (s.t. 5° Briglia) Rimpelli (s.t. 25° Braggie). All. Roselli – Moretti.
Pro Recco Rugby: Gaggero; Neri (s.t. 30° Cinquemani); Tassara, Quintieri, Bisso, Agniel; Di Tota (s.t. 1° Villagra); Regestro (s.t. 20° Gerli), Nese, Rosa (s.t. 20° Canoppia) Metaliaj, Mastrolorenzo; Corbetta, Noto, Bedocchi. All. Villagra – Galli.
Arbitro: Meconi (Roma).
Marcature: p.t. 5° m Lucchin tr Cioffi (7-0), 15° m tecnica Recco tr Agniel (7-7), 19° m Baldino (12-7), 26° m Mordacci (17-7), 30° m Mordacci tr Cioffi (24-7), 40° m tecnica Recco tr Agniel (24-14); s.t. 12° m Bisso tr Agniel (24-21), 35° m Braggie (29-21).

I Medicei sono stati sconfitti in casa dalla Capitolina per 17-8 e così i romani sono rimasti in scia alla Pro Recco. I toscani, per mantenere la speranza di poter strappare un posto in semifinale, dovranno venire a vincere proprio a Recco tra sette giorni. Con Recco a 29 punti, l’Accademia (ininfluente ai fini della classifica finale) a 25, la Capitolina a 24 e i Medicei a 20, a due partite dalla fine della stagione regolare la quota punti per l’accesso ai playoff è ora fissata a 30 punti, mentre la certezza matematica del primo posto è a 35.

Domenica 17 aprile, dunque, Pro Recco-Medicei sarà una partita fondamentale che per gli Squali potrebbe significare festeggiare l’accesso ai playoff ma anche, in caso di sconfitta o vittoria senza bonus della Capitolina (impegnata sul campo del Brescia), la sicurezza del primo posto finale in classifica con una giornata di anticipo.