Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Liguria “top trend” sui social network grazie al blogger Shen Wei

Il famoso blogger cinese Shen Wei, oltre 1 milione e 200 mila follower, sta trasmettendo su Sina Weibo le sue impressioni sulla Liguria

Genova. La monorotaia delle 5 Terre, la cucina tradizionale ma anche, a sorpresa, la possibilità di crearsi nuovi amici. Sono queste le impressioni che il famoso blogger cinese Shen Wei, oltre 1 milione e 200 mila follower, sta trasmettendo su Sina Weibo, il più diffuso social network cinese. Shen Wei ha infatti visitato, per 5 giorni la nostra regione, ospite dell’Agenzia “In Liguria” , e il bilancio è più che positivo.

Blogger cinese

“A me Genova è piaciuta molto e consiglierò sicuramente una visita – spiega – anche perché è una città moderna, che mixa diverse etnie, e dove ci si sente a casa. A colpirmi molto, però, è stata la monorotaia delle 5 Terre che è stata un’esperienza unica, e la possibilità di cucinare i piatti locali, a Rapallo, grazie ad alcune strutture che hanno aperto solo per me”. Tra le cose più apprezzate, e sembra strano conoscendo il carattere dei liguri, la possibilità di fare nuove amicizie”.

“È stato importante per me fare amicizia con le persone del luogo, questo è stato il vero valore in più per una regione dove ci sono luoghi molto belli da visitare e una buona cucina. Per me – prosegue – è stato però molto bello stringere relazioni con le persone del territorio e qui sono riuscito a farmi molti amici”. Molti amici e tantissime foto e video della Liguria, che sono già state condivise sui social network.

“È difficile scegliere solo una foto simbolo di questa visita – sottolinea – ma tra le immagini ci sono quelle degli innamorati che, in Liguria sono molto numerosi e mi hanno molto colpito. Queste, assieme a quelle delle 5 terre e dell’esperienza di pesca – conclude Shen Wei – sono sui social network cinesi dove hanno avuto milioni di visualizzazioni e sono già argomento top trend su Weibo”.