Quantcast
A1 femminile

Il Rapallo fatica, piega il Bologna e sale in terza posizionerisultati

Le gialloblù hanno la meglio per 10 a 8 sulle emiliano e si isolano alle spalle di Padova e Messina

Rapallo Pallanuoto

Rapallo. Fatica un po’ più del previsto ma alla fine il Rapallo conquista 3 punti importanti in chiave final six nel match giocato questo pomeriggio al “Poggiolino” contro il Bologna. 10-8 il risultato finale, che vale la terza posizione in classifica.

Primo tempo, primo attacco del Rapallo, assist di Claudia Criscuolo a Tankeeva, sciarpa al centro e gol. Trascorrono i minuti tra capovolgimenti di fronte, difese attente e risultato che resta invariato fino al minuto 5’10”, quanto Silvia Avegno scende sulla destra e conclude in porta superando Sparano. Ci prova il Bologna prima con Barboni (tiro alto) poi con Verducci che in superiorità non sbaglia: 2-1. C’è ancora tempo per il terzo gol del Rapallo: lo segna Cotti. Il primo tempo si chiude sul 3-1.

Secondo tempo. Occasione propizia per il Bologna dopo quattro minuti di gioco, felsinee in superiorità e conclusione a rete, stoppa Casanova il copertura sul palo alla desta di Lavi. Sul versante opposto ci prova Avegno, Sparano respinge. Ultima azione offensiva prima della fine del tempo in mano al Bologna, che però non sfrutta l’uomo in più. Finisce il secondo tempo con un parziale di 0 a 0.

Terzo tempo e si sblocca il risultato: arriva il 4-1 per il Rapallo con Tankeeva in superiorità, poi ecco Cotti per il 5-1. Accorcia Zimmerman per il Bologna in controfuga e ancora con Budassi a 5′ per il 5-3. Il Rapallo che si riporta a +3 un minuto dopo, con rete di Avegno per il 6-3. A 6’28” rigore per il Bologna provocato da Ioannou; per lei espulsione definitiva per limite di falli. Davanti a Lavi si presenta Verducci che non sbaglia, 6-4. Ci pensa ancora Aleksandra Cotti, approfittando dell’uomo in più, a riportare le gialloblù a distanza di sicurezza: 7-4.

Quarto tempo, subito in gol le padrone di casa con Zanetta in superiorità. Dalla parte opposta il Bologna risponde con Manzoni e poco dopo con Zimmerman in superiorità: 8-6. Squadra ospite che si fa sotto a 3’02”, con un rigore a favore che Verducci trasforma. Il Rapallo non vuole rischiare e si riporta a distanza di sicurezza, segnano Avegno e Sonia Criscuolo, è 10-7. Bologna non molla e si porta sul 10-8 con un gol Pasquali. C’è ancora tempo per un’azione offensiva delle padrone di casa ma sull’espulsione definitiva di Budassi suona la sirena.

“Non sono soddisfatto della prestazione di oggi – commenta a fine match il tecnico Luca Antonucci –. Abbiamo avuto molte occasioni in fase offensiva che non siamo riuscite a concludere, serve più ‘cattiveria’ sottoporta. E’ la seconda partita consecutiva in cui andiamo a complicarci la vita contro squadre sicuramente alla nostra portata e questo non va bene. Sotto questo aspetto abbiamo ancora da lavorare”.

Il tabellino:
Rapallo Pallanuoto – Rari Nantes Bologna 10-8
(Parziali: 3-1, 0-0, 4-3, 3-4)
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta 1, Casanova, Avegno 3, Sessarego, Antonucci, Tankeeva 2, S. Criscuolo 1, Arbus, C. Criscuolo, Cotti 3, Ioannou, Maiorino. All. Antonucci.
Rari Nantes Bologna: Sparano, Zimmerman 2, Lenzi, Verducci 3, Rendo, Barboni, D’Amico, Manzoni 1, Udoh, Budassi, 1 Mina, Pasquali 1, Fiorini. All. Grassi.
Arbitri: Guarracino e Ibba.
Note. Uscite per limite di falli Ioannou nel terzo tempo e Budassi nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Rapallo 4 su 10, Bologna 2 su 9 più 2 rigori segnati.

leggi anche
Rapallo Nuoto Vs R.N. Bogliasco
A1 femminile
Quarta giornata di ritorno: il Rapallo ospita il Bologna