Quantcast
Toponomastica

Il casello autostradale cambia nome in Pra’-Voltri: presto cartelloni modificati

casello autostrada

Genova. In consiglio comunale è tornata la complicata vicenda del casello autostradale di Voltri, che dovrebbe chiamarsi Pra’, visto che si trova sul territorio di quella delegazione. A presentare un’interrogazione sull’argomento è stata la consigliera Cristina Lodi (Pd), che ha anche fatto un breve riassunto della lunga storia che parte dal lontano 1970.

“Il casello è stato erroneamente chiamato Voltri e fin da subito partirono le rimostranze dalla delegazione, anche perché questa importante opera infrastrutturale creò grossi problemi alla popolazione, che poi non ebbe nessun riconoscimento, visto che la visibilità andò solamente a Voltri – ha spiegato – attualmente la questione è anche sotto la visione del difensore civico della Regione, che poi darà il proprio parere, ma i cittadini vorrebbero essere aggiornati, soprattutto perché pare che autostrade ultimamente avesse detto che il costo per cambiare la cartellonistica dovrebbe ricadere sul Comune e parliamo di circa 7/8 mila euro, quindi una cifra ragguardevole. Per quanto riguarda il porto, il nome è già stato cambiato, mentre nel caso dell’autostrada non c’è stato ancora nessun riscontro concreto”.

La risposta è arrivata dal vicesindaco Stefano Bernini. “La fondazione Primavera, promotrice di questi percorsi, ha svolto un lavoro molto importante offrendo anche percorsi di grande interesse e sulla questione legata alla toponomastica le richieste sono state molteplici – ha detto – Per tutta la parte legata all’Aurelia, che è di nostra competenza, le colleghe Dagnino e Fiorini stanno già lavorando per ridare i nomi storici ad alcuni dei principali luoghi, ad esempio alle rotonde. Nel caso del porto, invece, è stata l’autorità portuale a cambiare la cartellonista”.

Cosa diversa per quanto riguarda Autostrade. “Una parte è già sta modificata (i cartelli minori) anteponendo Pra’, ma mantenendo Voltri per tutelare chi utilizza i navigatori satellitari. Solo dopo un aggiornamento generale di tutti i software, infatti, si potrebbe cambiare totalmente il nome – ha proseguito il vicesindaco – La modificare dei cartelloni di grossa dimensione, sempre anteponendo Pra’, potrà essere fatta quando verranno realizzati i lavori di insonorizzazione”.

Quindi manca poco perché il cambiamento avvenga, ma un altro discorso vale per cambiare tutti i cartelloni fino a Gravellona. “In questo caso la società autostradale dice che dovrebbe essere il Comune a sostenere la spesa”, conclude Bernini.

La consigliera Lodi ha replicato dicendo che, in attesa dell’arrivo della valutazione del difensore civico regionale, sarebbe opportuno andare a fondo sulla questione. “Bisogna capire se l’errore iniziale sia stato di Autostrade perché se così fosse dovrebbero ammettere lo sbaglio ed eventualmente pagare”.

leggi anche
cartello autostrada prà
Dopo 40 anni
La rivincita di Pra’: il quartiere, dopo il porto, si prende anche l’autostrada
biglietto Voltri foto di Carmelo Lupis
Si scherza
Il casello autostradale “sulla carta” è ancora di Voltri, e sui social riparte lo sfottò