Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, arriva Vinicoli: nei vicoli un cammino lungo sette calici

Più informazioni su

Genova. Assaggiare buon vino, sette eccellenze enologiche marchiate Triple A, raccontato dai produttori stessi: è Vinicoli, prima edizione della manifestazione che si terrà domenica 17 aprile a partire dalle ore 12 e fino alle 19 in sette locali del centro di Genova.

Per partecipare a Vinicoli basta acquistare la card (sono 800, già disponibili nei locali aderenti all’iniziativa o, se non esaurite, il giorno stesso della manifestazione) al prezzo di 25 euro.

Il costo delle card comprende le degustazioni, il calice, la sua tasca a tracolla e la mappa per seguire il percorso. A ogni tappa di questa camminata enologica è previsto un assaggio da gustare insieme al vino, per conoscere anche l’offerta gastronomica dei locali promotori dell’evento. Grazie agli accordi stretti con i partner food, c’è la possibilità di scegliere dove consumare un pasto a prezzo convenzionato tra Il Masetto, Rooster e Pastificio Artigianale di Canneto.

Aderiscono all’iniziativa: La Forchetta Curiosa, “330 slm vino bianco colli trevigiani” di Costadilà (Tarzo, Veneto), Officina 34, “Levato di gronda” di Cooperativa Agricola Calafata (Lucca, Toscana), Il Barbarossa, “Semplicemente bianco” di Cascina degli Ulivi (Novi Ligure, Piemonte) , Machegotti, “Quotidiano rosso” di La felce (Ortonovo, Liguria) , Meridiana, “Gaio gaio” di Calabretta (Randazzo, Sicilia) , Kowalski, “Gredic” di Movia (Dobrovo, Slovenia) , Troeggi, “Slatnik” di Radikon (Oslavia, Friuli).

Ma la manifestazione non rappresenta soltanto l’occasione ideale per conoscere la cultura del vino e i suoi protagonisti, ma anche per valorizzare le bellezze artistiche e storiche del centro storico. In collaborazione con il blog I Segreti dei vicoli di Genova, infatti, è stata realizzata una pagina delle bellezze che via via si incontreranno lungo il tragitto, raggiungibile da un qr code stampato sulla mappa distribuita ai partecipanti.

Tutte le descrizioni dei vini sono reperibili sul sito TRIPLE A: www.triplea.it.

L’iniziativa, ideata e prodotta da Ai Troeggi Vino, Birra e Bruschetta, MaCheGotti e Produzioni Kowalski è promossa da Triple A e organizzata in collaborazione con il media partner www.papilleclandestine.it e I Segreti dei Vicoli di Genova, blog di promozione culturale della città.

Il protocollo Triple A nasce nel 2001 da un’idea di Luca Gargano, patron di Velier, per identificare quei vini opera di vignaioli che sono al contempo A gricoltori, A rtigiani e A rtisti; perché solo un produttore che sia contadino (che coltiva il proprio vigneto senza chimica) con capacità e metodi artigianali (che non modificano la struttura originaria dell’uva e non alterano quella del vino) e sensibilità artistica può dar vita a un vino Tripla A capace di esaltare i caratteri del territorio, del vitigno e dell’annata e di rappresentare così la più alta espressione di quel terroir.