Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova “amica” delle persone con allergie alimentari: menu dedicati in 8 alberghi

Genova. Sono otto gli hotel di altrettante catene alberghiere che aderiscono al Progetto Gaia, promosso dalla Regione Liguria, la prima a essere ‘amica’ delle persone con allergie alimentari. Grand Hotel Savoia, Melià Genova, Ac Hotel, Hotel Bristol Palace, Holiday Inn, NH centro, NH Collection Marina e Starhotel President sposano l’iniziativa della Regione e offrono menu per mangiar bene e in sicurezza alle persone allergiche.

Da oggi e per tutti i martedì e giovedì fino al 28 aprile, gli otto hotel di Genova offrono menu ricercati, a base di specialità liguri, e rigorosamente gluten free. “Secondo l’ultima relazione sulla celiachia realizzata dal ministero della Salute – spiega la vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale – in soli due anni, tra il 2012 e il 2014, il numero delle persone affette è cresciuto del 15%. Attraverso il progetto Gaia e il marchio presente nelle vetrofanie, i locali aderenti all’iniziativa, hotel e ristoranti, dimostrano sensibilità e attenzione alle persone allergiche e celiache offrendo loro l’opportunità di alimentarsi correttamente anche fuori casa, senza rinunciare al piacere della buona tavola e soprattutto godere delle tipicità straordinarie della cucina ligure”.

La rassegna gluten free del progetto Gaia è stata inserita nell’iniziativa “Taste hotels Live your town like an holiday” delle otto catene alberghiere.

“Siamo soddisfatti per il riscontro avuto da alberghi di note catene internazionali che hanno aderito al progetto di promozione delle nostre eccellenze e specialità enogastronomiche in versione ‘gluten free’ – spiega l’assessore regionale al Turismo e alla Tutela ai consumatori Gianni Berrino – il turismo accessibile è uno dei punti sui quali stiamo lavorando per implementare l’offerta dei servizi rivolti ai visitatori della nostra regione, sempre più attenti alla qualità del cibo e anche agli allergeni. Il progetto Gaia è un modo efficace per promuovere le eccellenze agroalimentari del nostro territorio, a chilometro zero, e contestualmente offrire la possibilità di gustare i sapori del nostro territorio anche ai turisti che abbiano allergie alimentari nel rispetto della massima trasparenza rivolta al consumatore”.