Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gasperini dà il voto a questo Genoa: “Undici” risultati fotogallery

Genova. Una bella serata, una bella partita. Così Gian Piero Gasperini in sala stampa, fresco di vittoria contro l’Inter. Il mister rivela un retroscena tattico che poi è stato la chiave della partita: “Ci aspettavamo Nagatomo, Suso avrebbe sofferto dalla sua parte, allora siamo partiti in una certa maniera, poi però abbiamo cambiato in corsa”. Nel primo tempo comunque il Genoa ha sofferto: “Avremmo potuto sistemarci prima, ma la squadra ha mostrato di essere duttile”. L’inversione dei due esterni è stata determinante secondo Gasperini: “Siamo cresciuti, abbiamo messo più benzina e chiuso gli spazi”.

Gasperini dà un voto al Genoa: “Undici”, mentre su se stesso preferisce non esprimersi: “Sono molto contento, abbiamo meritato di vincere, certamente non di stravincere, ma non abbiamo rubato nulla”, una risposta a distanza a Mancini che ha detto che anche il pareggio stava stretto all’Inter.

Tanti i giocatori in crescita, tra questi anche Gabriel Silva: “Ha vinto un Mondiale under 20 col Brasile, è un ottimo giocatore, non so per quanto potrà restare al Genoa, in tanti si sono rigenerati qui, trovando un ambiente congeniale, sono contento anche se è un peccato sapere che è difficile vederli con la maglia rossoblù per più stagioni, tuttavia è meglio comunque averli che non averli”.

Chi ha fatto una grande partita è stato anche Lamanna: “La fase difensiva di stasera è stata ottima, ha contribuito alla vittoria in modo determinante, dopo la sconfitta col Carpi dovevamo riscattarci, dare una risposta, è stata una bella soddisfazione anche perché loro erano in forma”.

Per De Maio resterà una serata indimenticabile, gol con la fascia da capitano sotto la Nord, lui che ha avuto un momento di grande difficoltà in questo campionato: “Il mister mi ha dato fiducia e io sto cercando di ripagarlo al meglio”. Sulla partita di stasera: “Abbiamo giocato bene, resistendo agli assalti soprattutto nel primo tempo, sapevamo che c’era da soffrire, ma questi tre punti sono meritati, ora pensiamo a far bene nell’ultima trasferta stagionale a Bologna. In casa, non so perché, siamo un’altra squadra”. Per il Genoa la salvezza è matematica: “Lo sapevamo anche prima che il Genoa avrebbe giocato in serie A l’anno prossimo – dice De Maio – ora in questo finale di stagione pensiamo solo a far bene, dando fastidio a tutti”.