Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fegino, sopralluogo della protezione civile nazionale. Crivello: “Iplom si sbrighi” fotogallery

Con gli ispettori c’erano il comandante del porto di Genova Giovanni Pettorino, l’assessore comunale alla protezione civile Gianni Crivello e i responsabili di Arpal

Genova. Sopralluogo questa mattina degli ispettori della Protezione civile lungo il torrente Polcevera e a Fegino dove domenica sera in seguito alla rottura di un grosso tutto circa 600 mc di greggio si sono riversati nel torrente.

Petrolio nel Polcevera: la protezione civile nazionale

Con gli ispettori c’erano il comandante del porto di Genova Giovanni Pettorino, l’assessore comunale alla protezione civile Gianni Crivello e i responsabili di Arpal. “Siamo venuti qui chiamati dalle autorità locali – spiega Roberto Oreficini, responsabile emergenze ambientali protezione civile – e . dopo questo sopralluogo faremo il punto anche rispetto a uno scenario di tipo emergenziale”.

Le maggiori preoccupazione al momento riguarda le previsioni meteo: “Intorno alle 14 di oggi dovremo avrere un quadro meteo più chiaro e quindi dovremmo essere pronti anche in vista di questo scenario” spiega.

Al momento le previsioni meteo dicono che potrebbero esserci delle precipitazioni: “Intorno alle 14 di oggi dovremo avere un quadro meteo più chiaro e quindi dovremmo essere pronti anche in vista di questo scenario”. Per quanto riguarda la tipologia di intervento della Protezione civile in casi come questo Oreficini spiega: “L’attuale normativa non è tanto legata a strumenti di protezione civile ma a procedure. Ora dobbiamo capire se servono procedure speciali che possono essere per esempio conferenze dei servizi o autorizzazioni particolari per la gestione di questi rifiuti”. Dopo il sopralluogo si svolgerà una riunione di tipo tecnico mentre alle 16 di oggi è convocato un nuovo tavolo operativo in Prefettura alla presenza di tutte le autorità locali.

“La Iplom deve pulire velocemente il rio Fegino – ha aggiunto l’assessore Crivello – che si è soffermato a lungo a parlare con gli abitanti del quartiere – glielo abbiamo detto ieri sera in Prefettura e lo ribadiremo oggi. Le staremo addosso dalla mattina alla sera fino a che la bonifica non sarà completata”.