Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, prosegue la corsa verso i playoff: battuto il Modena risultati

Undicesimo risultato utile consecutivo e gol numero 17 per Caputo

Chiavari. Una partita da squadra vera, l’ennesima di questa Entella che, pur incerottata, pur misurata negli uomini, ha disputato ieri contro il Modena. Soltanto una squadra vera poteva affrontare una partita del genere che nascondeva più di un’insidia al di là delle assenze soprattutto per il valore degli avversari e per l’importanza che per gli stessi rivestiva il match del “Comunale” di Chiavari.

Quella affidata da poco a Bergodi è una formazione con diverse individualità di spicco che evidentemente però non ha saputo fare tesoro dell’esperienza pericolosa dello scorso campionato e si ritrova nuovamente inguaiata, quando mancano sei giornate dalla fine del torneo cadetto.

L’Entella, ovviamente, non poteva e non voleva fare sconti a nessuno per allungare la striscia positiva arrivata a undici, un passo in meno della precedente, e per rimanere agganciata al gruppone dei playoff in cui chi sta davanti sembra non perdere un colpo. Recuperato Troiano dopo la squalifica, Aglietti perde Costa Ferreira che probabilmente dice addio a questo campionato; si rivedono Belli in campo dall’inizio e Sestu in panchina pronto a dare il suo contributo. Per il resto la solita Entella, con Cutolo che diventa trequartista e Di Carmine a formare la coppia d’attacco con Caputo.

L’ambiente biancoceleste si è dato da fare in settimana per cercare di riempire più del solito il “Comunale” e tutto sommato il risultato è stato accettabile con circa 2.500 presenze. L avvio è il solito per i chiavaresi subito in palla e vivaci in attacco. Sul fronte opposto Bergodi si affida al doppio regista con Belingheri e l’ex Mazzarani in un centrocampo di qualità che tuttavia non è supportato dagli esterni, spesso sopraffatti da quelli di casa.

La prima occasione è modenese con Granoche che calcia in diagonale non trovando la porta di Iacobucci. La risposta dell’Entella è letale. Jadid apre a desta per Di Carmine che aggancia da par suo e porge la palla per il cross a Belli. Il difensore toscano al rientro da titolare dopo quattro mesi dall’infortunio pennella un assist al bacio per Caputo che sul secondo palo di testa incrocia e batte Manfredini. Per Ciccio si tratta del 17° centro stagionale, con la doppia decina e la più che probabile riconferma che ormai non sembrano più utopia. Per Belli il modo migliore per festeggiare il rientro dal brutto infortunio dimostrando nel corso della partita di essere un giocatore recuperato appieno finche i crampi non lo hanno costretto alla resa.

La reazione del Modena è casuale, con una conclusione di Mazzarani che incoccia lo stinco di Troiano e per poco non beffa Iacobucci. Come un copione già visto in altre partite i biancocelesti si limitano a contenere il ritorno degli ospiti faticando a trovare l’azione di rimessa che possa chiudere la contesa. Ci prova Cutolo che devia di tacco un passaggio di Troiano ma sfiora il palo della porta difesa da Manfredini. Il Modena costruisce la più ghiotta palla gol allo scadere con un cross da destra sul quale interviene indisturbato Marzorati che colpisce il palo distante della porta di Iacobucci.

La ripresa inizia allo stesso modo, con un Modena più arrembante e l’Entella che pare quasi intimorita dal ritmo ospite. Aglietti toglie Jadid per Sestu e riporta Troiano centrale. Il primo pericolo è per Manfredini, con Di Carmine che crossa per Caputo il quale in controtempo non riesce a dare forza ad una conclusione identica a quella del gol. Un minuto dopo ancora Caputo riesce a toccare sul secondo palo senza però centrare la porta. Cambi: Bergodi a sorpresa toglie sia Mazzarani che Belingheri per Camara e Crecco. Aglietti butta nella mischia Otin.

La compagine locale non è più capace di ripartire nonostante il buon approccio di Sestu e Otin ma è in questo frangente che la squadra vera viene fuori. A partire dalle punte Caputo e soprattutto Di Carmine, autore di una prova maiuscola per la generosità e per l’abnegazione con cui ha difeso o inseguito ogni pallone in tutte le parti del campo. Stessa cosa per i centrocampisti sempre pronti al raddoppio o ad andare in aiuto del compagno in difficoltà. E’ questo lo spirito della squadra vera di un gruppo vero cresciuto su basi solide fin dal ritiro di Brentonico ed è questo che ha permesso all’Entella di portare al termine un’altra vittoria pesantissima, non tanto per la classifica che cambia di poco viste le vittorie di quasi tutte le rivali, ma perché inietta autostima e rinnova la determinazione ad inseguire fino all’ultimo un sogno che è ancora possibile e che sarebbe un giusto premio per una stagione del genere.

Forse quella di ieri non sarà stata una squadra bellissima da vedere ma, come ha ricordato lo stesso Aglietti, non bisogna perdere di vista quale era il ruolo quali erano gli obiettivi dei biancocelesti ad inizio stagione. La speranza nell’immediato è quella di recuperare il maggior numero di giocatori tra quelli infortunati; il lavoro dello staff medico ha permesso a Sestu di tornare presto in campo. Restano fuori Masucci e Staiti mentre alle porte ci sono due trasferte insidiose come quelle di Brescia e Latina.

Oggi domenica di lavoro per l’Entella a poche ore dal successo sul Modena. La squadra si è ritrovata questa mattina per iniziare a preparare la sfida di martedì sera contro il Brescia: seduta di scarico per i giocatori impiegati ieri pomeriggio, lavoro atletico e partitelle nel menu proposto ai non schierati. La truppa biancoceleste effettuerà domani alle ore 10,30 la seduta di finitura; a seguire pranzo e partenza per il ritiro bresciano.

Il tabellino:
Virtus Entella – Modena 1-0 (p.t. 1-0)
Virtus Entella (4-3-1-2): Iacobucci; Belli (s.t. 38° Benedetti), Ceccarelli, Pelizzer, Sini; Palermo, Jadid (s.t. 10° Sestu), Troiano; Cutolo (s.t. 32° Otin Lafuente); Di Carmine, Caputo. A disposizione: Paroni, Volpe, Staiti, Di Paola, Mota Carvalho, Coppola. All. Aglietti.
Modena (4-3-1-2): Manfredini; Osuji, Aldrovandi, Marzorati, Popescu; Bentivoglio (s.t. 33° Stanco), Giorico, Belinghieri (s.t. 12° Crecco); Mazzarani (s.t. 25° Camara); Luppi, Granoche. A disposizione: Provedel, Calapai, Doninelli, Zoboli, Besea, Rubin. All. Bergodi.
Arbitro: Martinelli (Roma 2). Assistenti: Avellano (Busto Arsizio) e Di Francesco (Teramo). Quarto uomo: Bertani (Pisa).
Reti: p.t. 19° Caputo (E).
Ammonizioni: p.t. 31° Aldrovandi (M), 32° Belli (E), 43° Popescu (M); s.t. 39° Giorico (M).
Calci d’angolo: Modena 11, Entella 4.
Recupero: 0′, 4.