Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella in corsa per i playoff, Aglietti: “Vogliamo raggiungere qualcosa di insperato fino a poco tempo fa” risultati

I biancocelesti ospitano la Ternana

Chiavari. Prima giornata del “nuovo campionato” dell’Entella. Raggiunta quota 50 punti, la truppa biancoceleste è decisa a proseguire sul cammino intrapreso. All’orizzonte la possibilità di conquistare uno storico piazzamento playoff, nel mezzo nove ostacoli da superare.

Il primo si chiama Ternana. L’Entella la affronterà domani, sabato 2 aprile alle ore 15, al “Comunale” di Chiavari. Arbitrerà Daniele Chiffi della sezione di Padova, assistito da Pasquale Cangiano (Napoli) e da Pietro Dei Giudici (Latina); quarto uomo Nicolò Cipriani (Empoli).

Venti in tutto i giocatori arruolati da mister Alfredo Aglietti al termine della rifinitura svolta in mattinata. Nell’elenco figura anche il Primavera Dany Mota Carvalho, attaccante classe 1998 che ben sta figurando nella formazione allenata da Castorina. Assenti per squalifica Palermo e Keita; ai box per infortunio Belli, Sestu e Masucci.

Nel dettaglio i giocatori chiamati ad affrontare la Ternana sono i portieri Iacobucci, Paroni; i difensori Iacoponi, Zanon, Sini, Benedetti, Ceccarelli, Pellizzer; i centrocampisti Di Paola, Staiti, Troiano, Volpe, Jadid, Coppola, Costa Ferreira; gli attaccanti Di Carmine, Caputo, Cutolo, Otin Lafuente, Mota Carvalho.

Siamo due buone squadre con due buoni organici – afferma Aglietti -. In questo momento entrambe in salute. Loro vengono da due vittorie consecutive con squadre importanti come Pescara e Avellino. Sarà sicuramente una bella partita che dovremo cercare di far nostra anche se avrà mille insidie”.

Tanti gli assenti; a sinistra chi giocherà? “O Sini o Zanon, sono i sostituti naturali per quel ruolo – dice il tecnico -. Credo sia un’occasione per chi ha giocato meno di dimostrare il proprio valore. Questo è un gruppo importante e il fatto di avere a disposizione dei ragazzi che hanno lavorato sempre bene può fare la differenza. Mi auguro sia così anche domani”.

Entella in corsa per un posto nei playoff. “Credo che la gara di domani per noi sia quasi decisiva, perché poi abbiamo la trasferta di Lanciano e la partita in casa col Modena. In queste tre partite ci giochiamo tanto perché se vogliamo puntare ad un obiettivo importante come quello dei playoff dobbiamo rimanere agganciati a quel carro fino in fondo. Saranno sicuramente tre partite insidiose ma è normale che dovremo cercare di farle nostre. Abbiamo fatto tanto in questi sette-otto mesi di lavoro per garantirci la salvezza che è arrivata a nove giornate dalla fine; adesso vogliamo continuare, proseguire e provare a raggiungere qualcosa di insperato fino a poco tempo fa”.

Psicologicamente la squadra come sta vivendo questa situazione? “La dobbiamo vivere bene; chi dice che non abbiamo niente da perdere non mi piace. Abbiamo da perdere sette mesi di lavoro, tante partite giocate in maniera bellissima, tanti sacrifici fatti nel corso di quest’anno. Abbiamo la serenità di poter puntare ad un obiettivo importante, ma se siamo arrivati fin qui a giocarcelo è perché nei passati mesi ce lo siamo costruito. Guai a pensare che non abbiamo niente da perdere“.