Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, Aglietti: “Non meritavamo la sconfitta, ora dobbiamo ripartire” risultati

Staiti: "Dispiace per com'è andata, abbiamo l'occasione già domenica di ripartire"

Chiavari. Una sconfitta difficile da accettare perché arrivata senza subire l’avversario, determinata da episodi evitabili e da qualche errore di troppo in fare offensiva.

Anche questa volta però una sconfitta che non crea drammi, con tutta la squadra determinata sin da oggi a riprendere gli allenamenti per preparare al meglio la sfida di domenica a Latina, nella quale mancherà Ceccarelli per squalifica.

Il sogno continua, l’obiettivo playoff è ancora alla portata di questa squadra che vuole rendere storica una stagione di per sé già indimenticabile.

L’allenatore Alfredo Aglietti commenta: “Il Brescia ha vinto, bravi loro. Sicuramente nel primo tempo, al di là che si è chiuso con il gol del loro vantaggio, loro hanno avuto un buon approccio alla partita con la traversa di Embalo, poi le occasioni, anche se racchiuse in dieci minuti, le abbiamo avute noi. La partita era diventata equilibrata, aperta; abbiamo preso questo gol che ha portato la partita in favore del Brescia perché abbiamo accusato un po’ di stanchezza, poca lucidità e soprattutto nel primo tempo abbiamo fatto un po’ di fatica. Poi abbiamo fatto un buon secondo tempo, ci abbiamo provato fino alla fine, poi è arrivato il 2 a 0 che ha chiuso la partita. Ci rimbocchiamo le maniche, domenica abbiamo una partita importante. Siamo tutti lì: finale emozionante“.

“Oggi le nostre palle gol le abbiamo avute – ribadisce il mister -. Il Brescia nel secondo tempo non ha fatto niente. Accettiamo il risultato, ma non diciamo che il Brescia ha meritato la vittoria. Il risultato di 2 a 0 sembra netto, ma la partita è stata in equilibrio fino alla fine”.

La lotta per i playoff resta apertissima. “Con questa vittoria rientra anche il Brescia che ha ancora tanti scontri diretti. Chissà che con questo risultato non si possa abbassare un po’ la quota. Noi abbiamo un calendario discreto, però sicuramente dobbiamo fare ancora tanti punti. Gli scontri diretti abbasseranno la quota playoff – conclude Aglietti -, dieci squadre se li giocano e in questo momento è difficile capire chi potrà rimanere fuori”.

Il centrocampista Lorenzo Staiti dichiara: “Se andiamo a vedere le occasioni che abbiamo creato credo che la squadra abbia fatto quattro o cinque palle gol abbastanza nitide. Dispiace per com’è andata, comunque abbiamo l’occasione già domenica di ripartire da Latina con un’altra partita importante in ottica playoff, obiettivo che vogliamo raggiungere”.

L’Entella in trasferta appare meno cinica che in casa. “Credo sia una cosa occasionale. L’approccio alla partita non è stato ottimale, loro sono partiti molto forte, però poi noi nel momento centrale del primo tempo abbiamo creato tre o quattro situazioni dove potevamo sbloccarla. Siamo stati sfortunati; sotto l’aspetto arbitrale certe situazioni di gioco ci sono sempre state fischiate a sfavore. Non è un alibi, però incide sul corso della partita. Ci aspettavamo un Brescia così, perché dopo la sconfitta di Cagliari era l’ultima occasione che avevano per riattaccarsi al treno dei playoff. Comunque la nostra squadra è sempre stata sul pezzo, ha combattuto su ogni pallone; oggi c’è girata meno bene del solito. C’è il rammarico di non aver concretizzato una delle palle gol che abbiamo creato”.

“Loro si giocheranno l’obiettivo playoff fino alla fine, come noi. Adesso è inutile guardare la classifica, perché ci sono tantissime squadre in pochi punti. Cerchiamo di ottenere il massimo da ogni singola giornata e alla fine tireremo le somme“.