Quantcast
Volley femmiile

Dominio Carcare, in Serie C è fuga Val Bormidarisultati

Normac AVB Genova, DKC Volley Galliate

Genova. Carcare prende il volo e, superando la diretta rivale Spezia Autorev, allunga in classifica, presentandosi come la vera protagonista del campionato ligure di Serie C di pallavolo femminile. Alle sue spalle infuria la battaglia per le posizioni di rincalzo e per evitare la retrocessione, ma la corsa per la B2 sembra avere ora una sola stella.

L’Acqua minerale di Calizzano supera anche il temuto scoglio Spezia Autorev e si inebria nel profumo di Serie B2. Dopo la perentoria vittoria in casa del Volley Spezia Autorev, il salto di categoria, che a inizio stagione poteva sembrare un obiettivo eccessivo, sta diventando una possibilità imminente e cresciuta partita dopo partita.
Vittoria in Coppa Liguria, una sola sconfitta a inizio stagione, cinque punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice con due partite da recuperare, sono il tabellino di marcia di un collettivo che ha saputo conquistarsi sul campo lo scettro di regina del campionato regionale di serie C.
I parziali di 25-16, 25-19, 25-20 con i quali l’Acqua minerale di Calizzano regola anche il Volley Spezia Autorev parlano di una gara a senso unico, con la resistenza delle avversarie piegata fin dal principio, nonostante la loro grande professionalità e l’immenso impegno. Quello di carcare è un collettivo collaudato e performante, che si ritrova in campo quasi ad occhi chiusi; l’innesto di un elemento di potenza ed esperienza sono i pilastri sui quali poggiano i risultati di oggi e sui quali i tecnici e la società biancorossa hanno lavorato e investito in questi anni, confidando di poter raccogliere un traguardo davvero importante per il volley della val Bormida.

Nella corsa per i primi posti della serie emerge ora la Lunezia volley, che a Marassi ha travolto per tre set a zero la Pgs Auxilum; la differenza in classifica si è indubbiamente avvertita, così come le prospettive delle due quadre, con il team del Levante impegnato in una sfida per i posti migliori della classifica.

Cede punti preziosi proprio nella corsa al terzo posto la Ch4 caldaie Abenga, che a Imperia perde al quinto set e si fa raggiungere proprio dalla Lunezia; le ragazze ingaune aspiravano a un campionato da protagonista, ma una serie negativa le ha costrette a rivedere parzialmente i piani e ora si trovano nel testa a testa con le levantine, mentre il team di Imperia cerca di emergere dalla situazione di centro classifica, che a lungo è stata anonima.

Vittoria casalinga per la Volare volley, che supera in tre set la Buttonmad Quiliano, penultima della serie insieme alla Auxilium; le ragazze di Voltri si sono imposte in una gara senza passaggi davvero emozionanti, regolando le avversarie e proseguendo la loro corsa, che difficilmente potrà portarle oltre un quinto posto.

Gara difficile e tirata quella tra Santa Sabina e Grafiche Amadeo Sanremo; ben cinque i set necessari per assegnare la vittoria alle sanremesi, con tutti parziali ben oltre i venti punti per entrambe le squadre e spesso decisi da uno scarto minimo. Anche il tie break è stato lungo ed emozionante, chiuso dalle ospiti per 17-15, dopo numerosi capovolgimenti di fronte.

Decisa al tie break anche la sfida tra Volley genova Vgp e Cpo Fosdninovo; le genovesi, sempre all’inseguimento, hanno ceduto 15-9 nel set decisivo e, nonostante il punto conquistato, occupano ancora l’ultima posizione della classifica della serie.

Con cinque punti di margine e due gare in meno delle dirette rivali, l’Acqua minerale di Calizzano Carcare sembra lanciata verso il primo posto e la promozione in Serie B2; la Serie C ha quindi una padrona, che dovrà affrontare le prossime sfide con decisione e serenità. L’attesa è per il match casalingo di sabato contro la Admo volley, avversario ostico, che cercherà di mettere preziosi punti dalla sua parte.