Quantcast
Future star

“Con la musica nel cuore”, dietro le quinte delle audizioni per X Factor

Genova. Paolo ha 24 anni, viene da Pavia e, davanti alle telecamere delle web tv si scalda la voce con una canzone di Claudio Baglioni, prima di iniziare il provino. E’ uno dei tanti, giovani e giovanissimi che sono arrivati a Genova per la tappa di X Factor on the road la trasmissione di Sky che ha scelto Piazza De Ferrari e Palazzo Ducale per una preselezione dei partecipanti.

“Questa per me è una occasione – spiega- un modo per mettermi in gioco e vedere come andrà”. Come lui la pensano in tanti tra quelli che partecipano al provino. “Un mettersi alla prova e cercare di superare nuovi ostacoli – come pensa Marta, ventenne genovese che sogna di fare la cantante anche se ha già pensato a un piano b, come maestra di ìasilo. Miriam, anche lei genovese, studia per laurearsi in ingegneria biomedica ma cantare rimane la cosa che gli dà le maggiori emozioni.

“Avevo già provato a partecipare – racconta – ma ero stata scartata. Mi avevano richiamato per l’edizione successiva ma per ragioni di studio non avevo potuto partecipare. Adesso, visto che le audizioni sono a Genova ho pensato che valesse la pena di riprovare”. Anche per lei, come per quasi tutti i partecipanti, anni di studio del canto, con il sogno di poter sfondare in un mondo difficile, magari passando proprio dal “talent”.

Lo spera anche Camilla, look aggressivo e nessuna scaramanzia, ha il numero 17. Anche lei è genovese, studia canto da molti anni e ha trasformato la sua passione in lavoro F e do l’animatrice e cantando sulle navi. A provarci anche Lara, 17 anni, da Varazze, che all’audizione ha interpretato una canzone di Mia Martini. “Mia mamma dice che ho iniziato a cantare prima di parlare – racconta – e con le mie sorelle, di 14, 13 e 10 anni ci divertiamo a armonizzare le canzoni”.

Per loro, adesso, e’ il momento dell’attesa per sapere se, passata la selezione, potranno partecipare alle audizioni di Maggio, a Milano.

Più informazioni