Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cimitero della Biacca tra degrado e incuria: “A breve i lavori per i nuovi loculi, tra una settimana via le erbacce”

Genova. L’allarme lo hanno lanciato alcuni abitanti di Bolzaneto che hanno i loro cari seppelliti nel cimitero della Biacca. Con l’arrivo della primavera le erbacce sono cresciute oltre il livello di guardia tanto che soprattutto per gli anziani diventa difficile raggiungere la tomba del proprio caro. Non solo, a un anno e mezzo dall’alluvione che portò al crollo di uno dei muri del cimitero, con la dispersione dei resti fin nel torrente Polcevera i lavori non sono ancora cominciati. Colpa delle solite lungaggini burocratiche: “Il progetto è pronto e definitivo – spiega l’assessore comunale ai servizi cimiteriali Elena Fiorini – ma siamo ancora in attesa delle autorizzazioni di Asl e Sovrintendenza, contiamo che possano arrivare entro qualche settimana”.

Intanto sono molte le cassette che “giacciono accatastate una sull’altra in una stanza inagibile e non visitabile” denuncia un’abitante. “A partire dallo scorso anno – spiega Fiorini – abbiamo contattato i parenti dei defunti proponendo il trasferimento in altri cimiteri. Solo quelli che non hanno accettato il trasferimento sono ancora in questa situazione. In ogni caso appena avremo l’ok partiremo con i lavori che porteranno alla realizzazione di 606 nuoti loculi”. Non solo: “All’ingresso sarà realizzato un monumento che ricordi quanto accaduto e racchiuda la memoria delle persone i cui resti non sono stati recuperati”.

Intanto nell’immediato il Comune provvederà allo sfalcio delle erbacce: “E’ un’attività che programmiamo ovviamente in primavera – spiega l’assessore – e per il cimitero della Biacca è il programma dal 22 al 28 aprile”