Quantcast
Le iniziative

Campagna referendaria NoTriv. Pastorino (Rete a Sinistra): “Una settimana per ribadire le ragioni del SI”

referendum trivelle

Genova. “Il 17 aprile ci attende un voto oltremodo importante, non soltanto per dare un termine certo alle concessioni petrolifere entro le 12 miglia marittime, ma anche per dire un secco no alla politica fatta con le modalità dell’ex ministro Guidi. Una politica, difesa dallo stesso Renzi, in cui sono le multinazionali a decidere l’agenda dell’esecutivo, se non addirittura la composizione della squadra di governo”. Lo dichiara il consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino, alla vigilia del rush finale verso la fatidica data del 17 aprile, giorno in cui gli italiani si esprimeranno sulle trivellazioni in mare.

Si comincia domani, giovedì 7 aprile, alle ore 20,30 presso la sala consiliare del Comune di Serra Riccò con “Referendum trivellazioni: qualcuno ci aiuta a capire?”, incontro pubblico organizzato dalla lista civica ViviAmo Serra Riccò. I consiglieri Gianni Pastorino e Gabriele Pisani, delegati per Regione Liguria al comitato nazionale NoTriv, interverranno affiancati da Manuela Cappello – forum nazionale Salviamo il paesaggio, Federico Valerio – chimico I.S.T. e Andrea Agostini di Legambiente.

Il programma prosegue sabato 9 aprile con un doppio appuntamento promosso da Rete a Sinistra. Il primo dibattito si terrà nel pomeriggio al Teatro Modena di Sampierdarena: Gianni Pastorino dialogherà con Manuele Bonaccorsi – giornalista, e Maurizio Wurtz – professore emerito dell’Università di Genova, consulente UICN. Inizio previsto alle ore 17.

Finale in serata a Chiavari, presso l’auditorium ex-chiesa di San Francesco: ad affiancare Pastorino e Bonaccorsi questa volta ci sarà Massimo Maugeri – Green Italia, Legambiente. Inizio previsto alle ore 20,45.

Nel corso delle iniziative sarà proiettato un estratto dal docufilm Italian offshore: chi vince e chi perde nella nuova corsa al petrolio nei mari italiani, realizzato dallo stesso Bonaccorsi: un’inchiesta, recentemente tributata dall’appoggio della stessa Naomi Klein, che mette in luce i pericoli per l’ambiente e gli interessi speculativi che si celano dietro alle trivellazioni nel Mediterraneo.

Il 10 aprile si aprirà a Genova con un volantinaggio in Corso Italia (altezza Bagni Roma): oltre a Pastorino saranno presenti i consiglieri regionali Gabriele Pisani e Angelo Vaccarezza. Gli appuntamenti di giornata proseguiranno alle ore 14 a Levanto, dove Gianni Pastorino incontrerà le associazioni ambientaliste.
Il 12 aprile si torna in Regione con un incontro pubblico tenuto dai consiglieri Pisani e Pastorino: ospite Enzo di Salvatore, professore di diritto costituzionale all’Università di Teramo, estensore del quesito referendario. L’appuntamento è alle ore 17,30 presso la sede di Regione Liguria in via Fieschi (11° piano, torre A)
Pastorino sarà anche protagonista di un dibattito su RAI2 il 14 aprile: sarà affiancato da un esponente del Movimento 5 Stelle in un contradditorio con i rappresentanti del PD e del Comitato Ottimisti e Razionalisti.