Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Buon pari per l’Amicizia Lagaccio. Notte fonda Molassana Boero risultati

Settimo punto in tre partite per le verdiblù che a Torino si dividono la posta con le granata. Acqui troppo forte per un Molassana senza grinta

Terzo risultato utile consecutivo per l’Amicizia Lagaccio nel campionato di Serie B femminile. Le verdiblù sembrano avere trovato una quadra, e tengono vive le speranze di agganciare il quinto posto in classifica. Un 2-2 quello con il Torino in trasferta, che però sarebbe potuto essere una vittoria, e il rammarico cresce visto il pareggio del Castelvecchio con l’Imolese.

La partita parte male, però per le ragazze di Napoli, che subiscono il vantaggio granata già al 10°. Ferrari respinge il tiro di Barberis, ma sulla respinta arriva Levis che insacca da pochi passi, impossibile per il portiere ligure salvare. La risposta è immediata. Al 12° infatti Del Francia riceve un cross da Piombo e si allunga in spaccata, ma la conclusione colpisce in pieno la traversa. Dall’altra parte Rinero al 16° chiama Ferrari a volare per sventare un tiro perfetto indirizzato all’incrocio.

Al 31° le lagaccine trovano il pareggio. Bargi riceve da Pesce, salta il portiere e insacca. A questo punto l’Amicizia ci crede e attacca a spron battuto. Al 37° Del Francia sfiora il vantaggio con un tiro cross impreciso. Al 39° ecco il gol del raddoppio firmato Pesce, che se ne va in contropiede, supera l’ultimo uomo e batte il portiere Steri per l’1-2 che chiude il primo tempo.

Si va al secondo tempo, in cui le torinesi tirano fuori gli artigli e mettono in seria difficoltà le genovesi che al 70° capitolano su calcio di rigore realizzato da Ponzio. L’Amicizia prova a cercare di nuovo il gol, ma manca qualcosa, quel guizzo vincente. Nietante si vede annullare un gol in fuorigioco un minuto dopo il pareggio delle padrone di casa. Poi è un monologo granata. Al 76° Ferrari si rifugia in angolo su una conclusione di Malara dopo un’azione confusa. All’80° ancora il numero uno genovese è decisiva sventando una punizione di Vallotto dal limite dell’area.

Alla fine le torinesi si rassegnano e si prendono un punto importante per loro in ottica salvezza, per le genovesi invece si registra un calo di condizione nella ripresa che non consente alla squadra di Napoli di imporsi.

Cade malamente il Molassana Boero che viene travolta da un Acqui perfetto. 4-0 il finale dalla città termale per una partita che non ha storia. Troppo forti le bianche di mister Fossati che sono ora la terza forza del campionato. Al 6° Arroyo colpisce un palo che fa tremare la porta di Bacigalupo e fa capire che oggi non sarà semplice per le pantere liguri. Poco dopo arriva il vantaggio delle bianche, con Di Stefano che serve Pisano, la quale di testa gira bene in porta dove il portiere dell Molassana non può arrivare.

Le pantere tentano una timida reazione, ma oggi paiono aver lasciato gli artigli nei borsoni e rischiano ancor aal 20° quando nuovamente Arroyo ubriaca la difesa rossoazzurra e calcia da buona posizione, ma il palo nega nuovamente la gioia all’attacante piemontese. Al 31° arriva il raddoppio: Montecucco ruba palla e se ne va in area, Pozzo la stende, inevitabile il rigore e il cartellino giallo per il difensore. Dal dischetto la stessa Montecucco non sbaglia e firma il raddoppio delle acquesi.

Il sipario cala virtualmente al 41° quando Rigolino svetta più in alto di tutte e insacca il 3-0 delle padrone di casa, punteggio con il quale si va al riposo. Nella ripresa il Molassana non riesce a trovare la reazione che vorrebbe il tecnico Berlingheri. Sono le padrone di casa a tenere il pallino del gioco. Al 60° Bacigalupo deve fare gli straordinari su una bella conclusione di Ravera. Poco dopo Montecucco coglie il terzo legno di giornata, stampando il tiro su punizione sulla traversa. Passa qualche minuto e la centrocampista piemontese firma la doppietta personale. Cazzato sfrutta un errore della difesa ligure, serve proprio Montecucco che con un bel pallonetto supera per la seconda volta Bacigalupo. 4-0 e partita chiusa. Non c’è più spazio neanche per il gol della bandiera delle pantere.

Nel prossimo turno le ragazze di Berlingheri ospitano il Musiello Saluzzo, l’altra terza del campionato. A poche partite dal termine servono punti pesanti per togliersi dalle acque pericolose in cui versano ora le rossoazzurre. Partita sulla carta più semplice per l’Amicizia Lagaccio che attende l’Imolese, in una partita che potrebbe sancire uno strappo in classifica per le verdiblù.