Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arenzano fa suo lo scontro per il secondo posto. Sturla da record

Buona giornata per le genovesi. Vincono Sestri e Rapallo che puntano in alto. Male l'Aragno, sconfitta netta contro Lerici

Giornata più che positiva per le genovesi impegnate in Serie B maschile di pallanuoto. Prosegue infatti il dominio incontrastato della Sportiva Sturla, così forte rispetto alle altre compagini da fare risultare quasi monotono un campionato che, in realtà sta offrendo scenari interessanti e lotte per evitare i playout, e per alcuni invece l’obbiettivo sono proprio i playout.

É il caso dell’Aragno Rivarolesi che viene sconfitta nettamente dal Lerici Sport, squadra di alta classifica che punta decisa al terzo posto. 15-5 il finale a favore dei levantini che conducono bene il match senza troppi sobbalzi. I delfini granata fanno un passo indietro rispetto alla prestazione di sette giorni fa. Rimane tutto in ballo comunque per i Rivarolesi che si giocheranno tutto nel testa a testa finale con il Nuoto Livorno, ultima a 3 punti parimerito con i liguri. Una fra le due potrà cercare di salvarsi tramite i playout, mentre l’altra retrocederà direttamente.

Facendo un salto dalla coda alla testa della classifica, la Sportiva Sturla non ha alcun problema proprio contro i livornesi e vince con un agevole 16-4 nelle acque di casa. La partita non ha storia con gli sturlini sempre in controllo. Avanti nel primo quarto 3-1, allungano nel secondo con un secco 4-0 e al cambio campo il parziale recita 7-1 per i biancoverdi. Spazio quindi per Canedoli e Gattorno due under 20 che, visto il largo vantaggio possono esordire e andare a siglare una doppietta ciascuno.

Al rientro dopo il cambio campo, i livornesi provano una reazione, ma alle due marcature toscane rispondono i genovesi con quattro gol che conduce il parziale sul’11-3. Nell’ultimo quarto poi Sturla piazza altri cinque reti senza troppi sforzi e chiude definitivamente la partita.

Il big match del giorno era, però sicuramente quello giocato nella vasca di Savona fra la Rari Nantes Arenzano e la Dinamica Torino. Seconda contro terza e un punto solo divideva liguri e piemontesi. Ha avuto la meglio la squadra di casa, con una prestazione maiuscola che consente ai biancoverdi di De Grado di mettere alla fine ben 5 reti fra sé e i torinesi, ma soprattutto blinda virtualmente il secondo posto andando a +4 proprio sulla Dinamica.

La partita ci parla di un primo quarto in cui Arenzano mette subito le cose in chiaro e fissa un 4-0 che esalta il pubblico presente a bordovasca. Nella ripresa Torino prova a rifarsi sotto ed effettivamente vi riesce andando a vincere il secondo tempo 1-3. Al cambio campo, Arenzano dimostra di esserci e ribatte agli attacchi degli ospiti incrementando il vantaggio con un 2-1 che consente ai biancoverdi di giocare un ultima frazione con più tranquillità. Alla fine i ponentini vanno a chiudere sull’1-1 che consente loro di provare la fuga in solitaria al secondo posto. Unica squadra a reggere il ritmo della corazzata Sturla.

Grande risultato anche per la Rapallo Nuoto che vince a Camogli contro Firenze Pallanuoto e riduce il gap con gli stessi toscani, quinti in classifica a +4. I gialloblù confermano quindi il buon stato di forma già messo in mostra per almeno trequarti di gara contro Torino una settimana fa.

A fare la differenza sono state le frazioni centrali del match. I fiorentini giocano bene il primo tempo, durante il quale si lotta palla su palla, ma i toscani mettono la testa avanti 2-3. Nella ripresa un bel break dei ruentini consente loro di effettuare il sorpasso sugli avversari e andare al cambio campo sul 4-3.

Il rientro in acqua è decisivo, perché Rapallo va tre volte a segno lasciandosi trafiggere una sola volta. Si va quindi all’ultima frazione con i padroni di casa avanti 7-4 che non mollano e restano attenti, rispondendo a ogni offensiva di Firenze con azioni ciniche e precise che fissano il parzale sul 3-3, e il tabellino finale sul 10-5.

Torna a vincere anche Sestri e lo fa in una partita che rappresentava una sorta i spartiacque per i sestresi, contro l’Acquasport Firenze, dietro di appena due punti alla vigilia della partita. I fiorentini arrivano al Figoi con la voglia di vincere e scavalcare i biancoverdi di Zonari, ma Sestri finalmente mostra le qualità che ha in serbo e si prende partita e tre punti. La partenza non è felice, perché nonostante Sestri vada in vantaggio, subisce la rimonta e l’allungo rabbioso degli ospiti che vincono primo e secondo quarto consentendo ai fiorentini di arrivare al cambio campo sul 2-4.

Il rientro in acqua, però è diverso per i locali che cambiano ritmo e passo, e rimontano fino a ritornare avanti poco prima della sirena. Il terzo quarto si conclude sul 3-0 che consente ai genovesi di giocare l’ultima frazione con l’inerzia della partita a proprio favore. Alla fine l’ultimo quarto si conclude sul 2-2 ovvero 7-6 per Sestri che torna a vincere dopo sette turni e smuove significativamente la classifica.

Il campionato dice che le regine sono ormai due genovesi. Con Sturla ormai a 39 punti, Arenzano ha dato un bel colpo salendo a 31, staccando Torino a 27. Con la vittoria di oggi Lerici sale a 23 punti e scavalca  Firenze Pallanuoto bloccato con 21 al quarto posto. Più dietro Rapallo e Sestri si tengono a braccetto rispettivamente a 17 e 16 punti. Staccata l’altra fiorentina Acquasport 12, ultime Livorno e Aragno con 3

Prossimo turno, quattordicesima giornata che vedrà scontrarsi Aragno e Sturla in un derby testa-coda. Altro scontro interessante fra Rapallo e Arenzano, mentre Sestri può fare punti pesanti a Livorno.