Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Al “Carlini” il Cus Genova Rugby batte anche la maccaja risultati

Il primo posto in classifica nella poule Retrocessione è matematico

Genova. Primi. Con un turno di anticipo rispetto alla fine della poule per la salvezza del campionato di Serie A, il Cus Genova conquista, matematicamente e per il secondo anno consecutivo, il primo posto, sia pure platonico, del girone “di consolazione” e conferma di essere ormai maturo, l’anno prossimo, per provare a puntare ai playoff per la promozione.

In una giornata umida e triste, la maccaja genovese è dura da sopportare anche per chi la conosce da sempre e contro un Cus Roma venuto al “Carlini” deciso a vendere ben cara la pelle e a giocarsi gran parte delle residue speranze di salvezza, il Cus Genova ha dimostrato una grande maturità tattica e la capacità di rispondere colpo su colpo ai continui attacchi avversari, senza mai essere in grosse difficoltà.

Ci ha rimesso, almeno in parte, soltanto lo spettacolo, ma date le premesse, climatiche e agonistiche, era difficile fare meglio. Risultato finale 22 a 16 per Genova e poi tutti in Club House: i biancorossi a festeggiare, gli avversari a recriminare sulle ormai minime speranze di salvezza.

Domenica 24 aprile la squadra allenata da Stefano Bordon scenderà in Umbria per affrontare il Cus Perugia, altra seria candidata alla retrocessione, per quella che si annuncia poco più di una scampagnata fuori porta. L’ideale per concludere al meglio una stagione tutto sommato positiva, a parte qualche rimpianto nella prima fase, e per cominciare a gettare le basi per la prossima, con il tacito, ma neanche tanto, obiettivo di fare ancora meglio.

Il tabellino:
Cus Genova – Cus Roma 22-16 (p.t. 12-10) (punti: 5-1)
Cus Genova: Cipriani (s.t. 26° Invernizzi), Salerno, Barani, Heymans, Ciranni (s.t. 36° Papini), Borzone, Garaventa, Bertirotti, Maccari (s.t. 36° Schiavone), Barry (s.t. 3° Baldelli), P. Imperiale, F. Imperiale, D’Amico (s.t. 25° Espasa), Perini (s.t. 21° Torchia), Cattaneo (s.t. 21° Barry). A disposizione: Alberghini, De Gregori. All. Bordon.
Cus Roma: Merendino, Borsetti, De Lange, Rota, Bonavolontà (p.t. 21° Salvemme), Gargiulo, Cogliati Dezza, Soares Texeira, Bilotti (s.t. 15° Pettinelli, s.t. 27° Mazza), I. Nardone (s.t. 15° V. Nardone), Zamboni, Gabardi, Montagna (p.t. 34° Barbato), Venturoli (s.t. 37° Barbato), Serafino. All. Cococcetta.
Marcature: p.t. 9° mt D’Amico (5-0), 31° cp De Lange (5-3), 39° mt Salvemme tr De Lange (5-10), 40° mt F. Imperiale tr Borzone (12-10); s.t. 8° mt Cipriani (15-10), 15° cp De Lange (15-13), 32° mt Bertirotti (20-13), 36° cp De Lange (20-16).