A sturla

Vela, i Laser hanno dato vita ad un appassionante “Trofeo Reggio Podestà”

Lo Yacht Club Italiano primeggia e fa suo il "Trofeo Cigala Fulgosi”

vela, Laser
Foto d'archivio

Genova. In ricordo di Pietro Reggio e Lorenzo Podestà, i due grandi indimenticati campioni della vela popolare degli anni ’50 e ’60, domenica 6 marzo è tornata di scena nella magica e suggestiva cornice del golfo di Sturla ancora una volta, come da tradizione, la grande vela.

Cinquantaquattro atleti della classe Laser si sono dati battaglia in due avvincenti prove in condizioni meteo ideali, con mare formato e vento da scirocco fresco sotto la regia di un brillante Gianni Belgrano, presidente del comitato.

Nella classe Laser Standard vittoria di Pietro Ranotto (Yacht Club Italiano) seguito da Fausto Vassallo (Club del Mare) e Alessandro Bondi (LNI Sestri Ponente).

Nei Laser Radial a farla da padrona Valentina Balbi (Yacht Club Italiano) che si è aggiudicata anche il premio femminile, seconda e terza piazza per Paolo Giargia (Varazze Club Nautico) e Giovanni Dagnino (Yacht Club Italiano).

Tra i Laser 4.7 vittoria di Gabriele Ibba (Yacht Club Italiano) su Samuele Carminara (Varazze Club Nautico) e Andrea Di Molfetta (Varazze Club Nautico).

Premiazione nella prestigiosa sede del Vernazzolesi dove è stato consegnato anche il “Trofeo Cigala Fulgosi” alla squadra prima classificata, lo Yacht Club Italiano.

Sempre impeccabile l’organizzazione; funziona alla grande il pool dei quattro circoli: D.S.C., C.V.V., C.N.S. e U.S.E.C.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.