Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tigullio in testa, ecco lo sprint del girone B risultati

Genova. La Tigullio volley project supera l’ostacolo del Campomorone e tiene il primo posto della classifica del girone B della Serie D di pallavolo femminile, quando ormai manca solo una giornata alla conclusione di questa prima fase. Tiene botta la Spedia, che lancerà l’ultimo assalto nel prossimo turno.

Tre set a zero a Santa Margherita Ligure per le padrone di casa: la Tigullio volley project non lascia spazio né scampo alla Agv Campomorone, che rimane al quarto posto della classifica, ma rischia di essere sorpassata dalla Volley Villafranca all’ultimo passaggio. Per le prime della classe, invece, i tre punti sulla Spedia sembrano un buon margine in vista di domenica prossima.

Il team di La Spezia si conferma anch’esso, espugnando il terreno di Genova Prato, spazio casalingo della Normac Albaro; le genovesi vedono sfumare la sfida per il secondo posto – una vittoria avrebbe loro consentito di agganciare proprio la Spedia – e devono ora guardarsi le spalle da Campomorone e Villafranca. Anche in questo caso, sarà decisiva l’ultima tornata.

Coglie bene l’occasione per ritagliarsi una speranza di terzo posto la Volley Villafranca, che a Santo Stefano magra sconfigge la Chiavari united per tre set a zero; mai in gara le ospiti, il dominio sottolinea anche le differenze in classifica tra le due formazioni.

L’Albaro Nervi vince la prima sfida decisiva per i play off e quasi ipoteca il sesto posto, tenendo in considerazione anche la gara da recuperare rispetto alle rivali; la vittoria netta a Genova contro il Casarza Ligure – tre set a zero, mai in discussione il risultato finale – consente di allungare sulla Asd Vivisemm, parzialmente fermata nel turno di mercoledì 2.

A Genova, infatti, la Colle ecologico Uscio ha ceduto solo al quinto set, strappando un punto prezioso alle padrone di casa, che vedono così sfumare il sogno playoff. Avanti alternativamente entrambe le squadre, le padrone di casa si sono imposte in un tie break tiratissimo, chiuso 15-13, che non consente però loro di sperare realisticamente di evitare la lotteria delle sfide retrocessione, il cui esito sarà strettamente vincolato alla sorte delle società di B2.

La prima fase della Serie D concluderà i gironi iniziali; mentre le prime sei squadre di ciascun raggruppamento si sfideranno in un tabellone a eliminazione diretta per generare la classifica e decidere le promozioni, le formazioni classificate dal settimo al decimo posto giocheranno con le rivali dell’altro girone per garantirsi la permanenza in Serie D.