Quantcast
Pallanuoto

Sportiva Sturla impeccabile vince anche l’ultima gara di andata

La squadra di Falcone vola a 27 punti, girone perfetto finora. Vince Arenzano che conserva il secondo posto. Cadono Aragno, Sestri e Rapallo

Varie Sport 2015-2016

In Serie B maschile di pallanuoto la Sportiva Sturla fa filotto e chiude il girone di andata a punteggio pieno vincendo anche contro il Lerici in quella che è stato probabilmente la partita più combattuta per i biancoverdi. Ad Albaro i ragazzi di Falcone hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio su una delle squadre più in forma del momento.

Primo quarto equilibrato, in cui i biancoverdi riescono ad andare avanti due volte, ma vengono rimontati nella ripresa subendo un parziale di 1-3 che rimette in pari il risultato. Situazione di stallo che permane anche al cambio campo. Il terzo quarto infatti si chiude sul 2-2, e diventa decisiva l’ultima parte di gara quando i genovesi riescono a rimettere il naso avanti di un gol, ma basta per andare a punteggio pieno e volare in classifica a 27 punti, +8 sulla seconda, un gap quasi incolmabile per le inseguitrici, anche con un intero girone di ritorno da disputare.

Ad inseguire c’è innanzitutto Arenzano, che con due passi falsi (un pareggio e la sconfitta nello scontro diretto) ora non può più sbagliare, anche perché gli arenzanesi devono guardarsi dal duo Torino – Firenze che li tallona a un solo punto. Il girone di andata, però conferma i biancoverdi come seconda forza del campionato, grazie alla vittoria nel match contro il CN Sestri per 9-13.

Prima fase di gara equilibrata e ben giocata da entrambe le squadre, che rimangono sempre vicine nei parziali, anzi Sestri si porta in vantaggio al cambio campo che arriva quando i padroni di casa sono sul 5-4. Tutto cambia nel terzo quarto, che pur rimanendo equilibrato, segna il sorpasso degli ospiti che passano sul 6-7, e nel finale Arenzano esce alla grande dimostrando una migliore tenuta fisica e concentrazione tant’è che alla fine arriveranno a stravincere il parziale con un 3-6 che fissa il punteggio sul 9-13.

Soccombe anche l’Aragno Rivarolesi che contro la terza forza del campionato, Firenze Pallanuoto ha giocato comunque una buona partita. Il punteggio finale di 7-2 racconta di una partita a senso unico, ma che in realtà ha visto i granata giocarsela per ampi tratti. Tenendo presente anche la classifica, che vedeva i toscani avanti 14 punti rispetto ai genovesi, non si può parlare troppo in negativo della partita giocata dall’Aragno, che ha mostrato anche buona pallanuoto contro una squadra francamente fuori portata.

Chiude il quadro di giornata la sconfitta del Rapallo Nuoto che spreca troppo contro una buona Acquasport Firenze, brava a non mollare trovando i tre punti grazie a un finale di gara giocato all’attacco. Primo quarto con i ruentini avanti 1-2, che si ripete anche nel secondo quarto, consentendo ai gialloblu di allungare a +2. I fiorentini, però al cambio campo ribaltano tutto, andando ad impattare il risultato con un 3-1 che dà la carica ai padroni di casa. Nell’ultima frazione Rapallo crolla e subisce tre reti in rapida successione che regalano la vittoria ai toscani. Un’occasione persa come detto perché i rapallesi hanno dominato per larghi tratti e sul +2 ci sono state le possobilità per chiudere la partita, ma così non è stato, dando modo ai locali di ribaltare il punteggio.

Il campionato si ferma per un turno ora, per la pausa di Pasqua, utile ad alcune squadre per rifiatare e tentare di recuperare punti in classifica, mentre per altre potrebbe spezzare il “ritmo”. Si tornerà in vasca quindi il 2 aprile con la capolista Sportiva Sturla rientrerà in uno scontro di fuoco. I biancoverdi faranno visita al Firenze Pallanuoto, terza in classifica. Il Rapallo ha una buona occasione per far punti affrontando il Nuoto Livorno, fanalino di coda. L’Aragno dovrà prepararsi molto bene, perché affronterà una Dinamica Torino in netta crescita, mentre Arenzano per difendere il secondo posto dovrà battere l’Acquasport Firenze. Si prospetta una bella partita fra Sestri e Lerici, distanti solo tre punti. Per i sestresi un match fondamentale per riagganciare la parte medio alta della classifica.