Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Setterosa in Olanda per il pass olimpico

Le azzurre impegnate nel torneo che consente di accedere a Rio 2016. L'esordio stasera con la Germania, poi Francia, Olanda, Nuova Zelanda e Russia

La Nazionale femminile è a Gouda, dove da lunedì 21 a lunedì 28 marzo partecipa al torneo di qualificazione olimpica. Non c’è più Cuba, sostituita dalla Germania, e così l’Italia gioca con le tedesche il suo match d’esordio al torneo di qualificazione olimpica in Olanda. Fischio d’inizio questa sera  alle ore 20.00.  L’ultimo precedente tra Italia e Germania è stato il 13 gennaio a Belgrado, nel secondo turno della fase preliminare dei campionati europei.

In Serbia hanno stravinto le azzurre 22-3 che sono andate a segno in dieci (tutte, escluse Cotti e i due portieri) e alla fine del torneo hanno vinto la medaglia di bronzo battendo in finale la Spagna 10-9. La Germania, invece, ha chiuso gli Europei ottava, battuta in finale dalla Francia 13-9. Le tedesche sostituiscono Cuba che è stata costretta a rinunciare all’ultimo momento perchè non aveva più il numero di atlete sufficiente.

Al preolimpico di Gouda partecipano dodici squadre, divise in due gironi. I sorteggi sono stati effettuati a Belgrado, in occasione degli Europei. Prima fase dal 21 al 25 marzo, quarti di finale il 26, semifinali e finali il 27 e 28 marzo, Pasqua e Pasquetta. Le prime quattro classificate si qualificano ai Giochi Olimpici di Rio 2016, cosicchè i quarti di finale di sabato 26 marzo diventano gli incontri decisivi. Già qualificate Australia, Brasile, Cina e Ungheria.

Il Setterosa, bronzo mondiale a Kazan 2015 e bronzo europeo a Belgrado 2016, è inserito nel gruppo B con Germania, Francia, Olanda, Nuova Zelanda e Russia. Nel gruppo A si affrontano Giappone, Stati Uniti, Sudafrica, Canada, Spagna e Grecia. Le partite dell’Italia nel girone preliminare: stasera ore 20.00 Italia-Germania, martedì 22 ore 14.00 Francia-Italia, mercoledì 23 ore 18.30 Italia-Olanda, giovedì 24 ore 14.00 Italia-Nuova Zelanda, venerdì 25 ore 16.40 Russia-Italia.

Le partite chiave del girone sono quelle con Olanda e Russia, “ma la nostra esprienza sportiva ci ha insegnato a non fare calcoli – dice il CT Conti – e giocheremo forte tutte le partite”. Il bronzo di Belgrado è già storia. “La nostra autostima è aumentata nel tempo e il terzo posto agli Europei fa parte del percorso di crescita dell’ultimo triennio. La medaglia di Belgrado, come anche quella di Kazan, fanno già parte del passato. La prossima partita è sempre la più importante”. Da gennaio ad oggi la squadra ha fatto nuovi progressi. “Abbiamo sostenuto allenamenti sotto stress a ripetizione – continua il tecnico azzurro – simulando questo torneo. Anche la Thetis Cup ci è servita. Adesso finalmente cominciamo a giocare. Per vincere dovremo saper gestire tutte le situazioni che si presenteranno”.

La squadra ha iniziato il collegiale post europeo con la rosa allargata a 18 atlete. In 14 hanno poi partecipato alla Thetis Cup (Italia seconda per differenza reti dietro la Grecia, battuta nell’incontro diretto 7-5) e proseguito gli allenamenti al Centro Federale di Ostia. Alla vigilia della partenza il commissario tecnico Fabio Conti ha comunicato le 13 convocate per il torneo di qualificazione olimpica, confermando in blocco la squadra che si è classificata terza a Belgrado. Delle avversarie che ritrova in Olanda, il Setterosa ha affrontato e battuto ad Atene nella Thetis Cup la Russia (13-10), la Francia (8-4) e la Grecia (7-5). L’unica sconfitta in Grecia è stata con le campionesse d’Europa dell’Ungheria, che si sono qualificate a Rio 2016 con il successo agli Europei di Belgrado (dopo aver eliminato le azzurre in semifinale).

La squadra per Gouda 2016. Laura Teani e Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Roberta Bianconi e Giulia Emmolo (Olimpiakos Pireo), Rosaria Aiello, Federica Radicchi, Arianna Garibotti e Giulia Gorlero (Despar Messina), Teresa Frassinetti (Bogliasco Bene), Aleksandra Cotti (Rapallo), Francesca Pomeri (Città di Cosenza), Chiara Tabani (Mediostar Prato), Tania Di Mario (L’Ekipe Orizzonte). Nello staff, con il commissario tecnico Fabio Conti, gli assistenti Paolo Zizza e Marco Manzetti, il team manager Barbara Bufardeci, il preparatote atletico Simone Cotini, la fisioterapista Simona Tozzetti e il medico Gianluca Camilleri. L’arbitro italiano al seguito è Alessandro Severo, che agli Europei di Belgrado ha diretto, tra le altre partite, la semifinale Montenegro-Ungheria (8-5) insieme al polacco Koryzna e la finale per il settimo posto Russia-Croazia (5-13) insieme al rumeno Alexandrescu.