Quantcast
Basket

Serie D: Busalla, Auxilium e Alcione conducono la pattuglia in vista dei playoffrisultati

La Valpetronio scivola in sesta posizione

Albenga, basket, PGS Auxilium

Rapallo. Con tre giornate d’anticipo rispetto al termine della regular season, il Basket Albenga ha conquistato la promozione in Serie C. Alle sue spalle si sta delineando la griglia dei playoff, ai quali parteciperanno otto squadre.

In pole position c’è il Busalla. La squadra della Valle Scrivia ha accolto senza rammarico la certezza di non poter più agganciare il primo posto, che ormai appariva da tempo troppo lontano. Ad Imperia la formazione di coach Tarantino ha ottenuto un bel successo contro una rivale d’alta classifica.

L’inizio di partita non è dei migliori per Busalla che vanifica ciò che di buono fa raccogliendo un misero 2 su 8 ai liberi, mentre Imperia, pur in un primo quarto piuttosto sterile, trova qualcosa di meglio. Le squadre sono contratte, per entrambe la posta in gioco è alta. La percentuale di palle perse dai due lati del campo è alta, merito anche di difese forti e attente. Secondo quarto e le rotazioni premiano gli ospiti nonostante il terzo fallo di Arcolao e Parentini. Si arriva all’intervallo con Busalla avanti 28-32.

Nel terzo quarto gli ospiti sfruttano l’unico calo di Imperia e si portano sul +9, ma la gioia dura un paio di minuti perchè Michelis riporta i suoi nella partita con 11 punti nel quarto, che si chiude ancora sul +4 esterno. L’ultimo periodo termina in parità nonostante le quattro bombe dal campo dei locali; i busallesi restano attaccati alla partita con volontà e dedizione, anche perché perdono Arcolao e Carrara per falli quando mancano ancora parecchi minuti alla conclusione.

Si va al supplementare, nel quale i ragazzi condotti da Tarantino sono bravi, cinici ed ancora sufficientemente lucidi. Sul 74 pari palla in mano a due minuti dalla fine Busalla perde un pallone in attacco; Imperia arriva in transizione, tiro sbagliato, rimbalzo lungo, palla al giovane Fossati che non ci pensa due volte e segna tre punti. Time-out a 1’48” dalla fine. Alla ripresa Giacomini pareggia con una tripla. Imperia sbaglia e Busalla è sul +3 ad 1’08” dalla fine. Michelia va a canestro. I locali fanno fallo e mandano in lunetta Guidetti che riporta gli ospiti sul +3. Michelis in lunetta segna il primo e prova a sbagliare il secondo. Parentini ci arriva prima degli altri, fallo. Due liberi per il +4 ed è fatta; il canestro di Michelis sulla sirena serve solo per le statistiche.

La PGS Auxilium conserva le terza posizione solitaria battendo la Pro Recco con un netto 75 a 54. Per la formazione allenata da Barbieri è la quindicesima vittoria stagionale, la quinta di fila. L’ultima sconfitta risale alla trasferta con la Fortitudo Savona che, con la situazione attuale, sarebbe proprio la prossima avversaria dei biancoblù genovesi. Per quanto riguarda i recchelini, i playoff ormai appaiono una chimera: quasi impossibili da raggiungere.

Il Villaggio, infatti, ha rafforzato la nona posizione piegando con 2 punti di scarto la Valpetronio. L’incontro ha avuto tutt’altra storia rispetto a quello dell’andata, quando i gialloblù vinsero di 11. Il quintetto di coach Annigoni ha avuto la meglio per 45 a 43, tornando così al successo casalingo dopo aver perso le ultime tre gare giocate tra le mura amiche. La Valpetronio, che ha perso cinque delle ultime sei partite, è scivolata in sesta posizione, dato che l’Imperia la precede avendo vinto entrambi gli scontri diretti.

L’Alcione Rapallo vede concretizzarsi la possibilità di giocare i playoff nel ruolo di terza forza. I gialloverdi hanno battuto di 33 l’Amatori Savona. Nel primo quarto gli ospiti ribattono colpo su colpo ai padroni di casa, i quali realizzano quattro triple (saranno dieci alla fine) ma non riescono ad allungare. Già nel secondo quarto, però, l’APS non sembra più la stessa squadra e si squaglia davanti una semplice difesa a zona dei padroni di casa. I gialloverdi vanno avanti di 20 punti e allungano ancora nel terzo parziale. Nell’ultimo quarto i biancorossi provano a rispondere e a dare un senso alla partita, ma alla fine recuperano solo un paio di punti.

Alcione Rapallo – Amatori Pallacanestro Savona 87-54
(Parziali: 25-20; 45-25; 71-36)
Alcione Rapallo: Poli 2, Gardella 13, Pieranti 16, Giordano 8, Bacigalupo 2, Moscotto 12, Ermirio 10, Atzei 2, Vexina 17, Orio 5. All. Gaiaschi.
Amatori Pallacanestro Savona: La Rocca 2, De Marzi 12, Vigliola 14, Fazio, De Leo 2, Damonte 14, Mazzucchelli 6, Saltarelli, Chiapella, Crea 4. All. Dagliano.

Si riaccende la lotta per l’ultimo posto: Bordighera ha sconfitto il Pegli e lo ha avvicinato, riportandosi a 2 lunghezze di distanza. Gli arancioblù, però, oltre ad essere ancora davanti, possono godere del vantaggio negli scontri diretti: all’andata si imposero per 57 a 50; i bordigotti li hanno piegati per 55 a 50. A meno di sorprese, quindi, la squadra allenata da Carraro dovrebbe riuscire ad evitare la discesa in Promozione.