Quantcast
Zero punti

Sampdoria, brutta sconfitta casalinga con il Chievo fotogallery risultati

Sampdoria-Chievo serieA

Genova. La Samp complica ulteriormente il proprio campionato perdendo in casa con il Chievo Verona. Basta un gol di Meggiorini nel primo tempo per capitolare, anche se nella ripresa i blucerchiati sono andati vicinissimi al gol del pareggio in più di un’occasione, colpendo anche la traversa con De Silvestri, l’uomo più pericoloso degli 11 di Montella. Il migliore però è stato Viviano, che ha parato un rigore a Birsa nel primo tempo e ha evitato un divario più ampio con veri e propri miracoli.

Un Chievo compatto e ben organizzato, soprattutto a centrocampo, ha ridotto i margini di manovra della squadra di Montella, che ha schierato la difesa a tre con Moisander, Ranocchia e Silvestre, Quagliarella punta centrale, con Alvarez e Cassano ad agire alle sue spalle.

Al 10′ primo intervento di Viviano, pronto a bloccare a terra un colpo di testa di Spolli, salito in occasione di un calcio piazzato. La Samp fatica a farsi vedere dalle parti di Bizzarri, ci prova Quagliarella al 13′ da fuori area, ma il tiro non è irresistibile e non crea problemi al portiere clivense.

Occasione da gol per il Chievo al 18′: Castro verticalizza per Meggiorini, il cui tiro è deviato in corner da De Silvestri. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Spolli finisce a terra per un contatto dubbio con Ranocchia in area di rigore, ma Pairetto sorvola.

Le difficoltà della Samp in fase arretrata emergono al 24′ quando da un cross di Birsa nell’area piccola sbuca un indisturbato Meggiorini, che di testa beffa un Viviano non impeccabile, è lo 0-1.

La squadra di Montella prova a costruire qualcosa sulla fascia sinistra, sfruttando l’asse Dodo-Cassano, proprio da una loro triangolazione scaturisce il tiro del brasiliano che però termina sull’esterno della rete (28′). Al 30′ uno degli episodi che accende la partita: il Chievo guadagna un calcio di rigore per un intervento scomposto di Fernando su Pepe, sul dischetto si presenta Birsa che per fortuna dei blucerchiati tira un rigore lento e “telefonato”, Viviano respinge e sulla ribattuta Birsa non riesce comunque a inquadare la porta.

L’ex rossoblù ci riprova con più convinzione al 33′ e questa volta Viviano compie un vero e proprio miracolo, deviando il pallone a mano aperta con un volo di puro istinto.

Sul finale del primo tempo la Samp si affida ancora a Quagliarella per tentare il pareggio: pallonetto beffardo a scavalcare tutti, ma Spolli ci mette la testa e devia in angolo. Primo tempo che termina tra i fischi.

Ripresa che comincia senza cambi e con la Samp che al 49′ va vicinissima al pareggio, colpendo la traversa con un colpo di testa di De Silvestri. Ancora Samp pericolosa al 52′: Fernando ruba palla a un avversario e tira al volo, palla che non si abbassa a sufficienza e termina alta di non molto.

Entra Correa per Cassano (57′) e il Chievo crea subito l’occasione del raddoppio: Pepe per Meggiorini, che vince il duello con Moisander e riesce a tirare in porta, Viviano dice di no con una grandissima parata, al 61′ Bizzarri non è da meno e si allunga completamente per sventare il colpo di testa pericolosissimo ancora di De Silvestri, destinato a entrare in rete.

La partita si fa più nervosa, falli a ripetizione che costringono Pairetto ad ammonire Fernando, Hetemaj e De Silvestri, mentre nel primo tempo erano stati Soriano e Castro a finire sul taccuino. La Samp ora sembra riuscire ad arrivare in porta con più facilità: al 66′ Fernando pesca Quagliarella in area di rigore, l’aggancio dell’attaccante è perfetto, ma Bizzarri è lesto in uscita a coprire lo spazio per il tiro.

Maran inserisce Floro Flores per Birsa (68′), Montella risponde con Muriel per Alvarez (71′), è proprio lui a guadagnarsi furbescamente un calcio piazzato sulla lunetta al 74′, il tiro di Dodo però colpisce la fittissima barriera. Secondo cambio per il Chievo al 79′: dentro M’ Poku per Meggiorini, l’assetto tattico non cambia. Montella inserisce Krsticic per Fernando, mentre Maran conclude i cambi con Pinzi per Pepe (81′).

Gli ultimi assalti all’88’ vedono prima Soriano, pressato, sparare altissimo dopo aver ben stoppato il pallone in area di rigore, poi Quagliarella al 92′ girarsi bene in area, ma la conclusione rasoterra è preda di Bizzarri e Soriano, che vede il suo tiro deviato in modo determinante da Spolli.

La Samp esce dal campo sotto i fischi e resta a quota 32, scavalcata dall’Atalanta e con alle spalle in ascesa Carpi (vittorioso col Verona), Udinese e Frosinone (pareggio per entrambi).

Sampdoria-Chievo Verona 0-1

Reti: 24′ Meggiorini

Sampdoria: Viviano, Silvestre, Ranocchia, Moisander, De Silvestri, Fernando (81′ Krsticic), Dodô, Álvarez, Cassano (57′ Correa), Quagliarella.

A disposizione: Puggioni, Brignoli, Cassani, Barreto, Pereira, Christodoulopoulos, Sala, Diakité, Muriel, Ivan.

Allenatore: Montella.

Chievo Verona: Bizzarri, Cacciatore, Spolli, Cesar, Gobbi, Castro, Radovanovic, Hetemaj, Birsa (68′ Floro Flores), Meggiorini (79′ M’Poku), Pepe (81′ Pinzi).

A disposizione: Bressan, Seculin, Ninkovic, Sardo, Frey, Pellissier, Costa.

Allenatore: Maran

Arbitro: Pairetto di Nichelino

Ammoniti: Soriano, Fernando, De Silvestri, Moisander (S); Castro, Hetemaj, Bizzarri (C)

Spettatori: 19.114 abbonati, rateo 152.366, paganti 1.640 incasso lordo 33.620 euro.