Quantcast
Genova

Salvaguardati equilibri e servizi, debiti in calo: la giunta approva il bilancio consuntivo

palazzo tursi comune genova

Genova. La Giunta comunale ha approvato nella seduta di questa mattina, su proposta dell’assessore alla finanze Francesco Miceli, il bilancio consuntivo del Comune di Genova, che sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio comunale.

La gestione ha sostanzialmente confermato i dati definitivi di bilancio, che si sono andati consolidando nel corso di un anno ancora una volta caratterizzato da incertezza normativa e contrazione di risorse.

La chiusura dei conti conferma la generalizzata tenuta sia degli equilibri – con un avanzo di 8 milioni di euro – sia del livello dei servizi e del welfare.

In particolare, la spesa nell’ambito delle politiche sociali, della famiglia e della scuola è salita da 83 a 91 milioni.

I dati del rendiconto confermano il trend in discesa per quanto riguarda la situazione debitoria dell’ente, che è passata dai 1.240 milioni del 2014 ai 1.205 milioni al 31 dicembre 2015 con un decremento dunque del 2,8%.

Anche nel 2015 il Comune di Genova ha rispettato i vincoli di finanza pubblica, dalle limitazioni su alcune tipologie di spesa, quali ad esempio personale e consulenze, al patto di stabilità interno.

La situazione di cassa è assolutamente coerente con il profilo di solidità finanziaria dell’ente e ha consentito un miglioramento dell’indicatore relativo ai tempi medi di pagamento: mediamente il Comune di Genova paga i propri fornitori in anticipo rispetto alla scadenza.

Più informazioni