Quantcast
Le voci dei protagonisti

Pro Recco vincente, Amedeo Pomilio: “Questa squadra mi piace davvero tanto” fotogallery

Stefano Tempesti: "Chiunque giochi contro di noi dà sempre il 101 per cento"

final four coppa italia prorecco- brescia

Recco. A Busto Arsizio la Pro Recco ha appena conquistato la sua undicesima Coppa Italia. La sosta per la Nazionale permetterà di attendere, prima di rituffarsi in campionato e Champions League; nel frattempo la squadra biancoceleste si gode il trionfo.

E’ stata una partita avvincente e tirata come da pronostico – afferma l’allenatore Amedeo Pomilio -. Devo fare i complimenti al pubblico che ha creato un’atmosfera da vera finale in una piscina allestita da grande evento. Da parte nostra devo fare i complimenti ai ragazzi per la prova difensiva che hanno offerto. Abbiamo alternato pressing e zona senza lasciare mai tiri facili agli avversari. Un po’ di nervosismo di troppo ha caratterizzato l’attacco, ma è una finale e ci può stare. In questo momento siamo a pieno carico di lavoro e di impegni. La forma non è ottimale e giocare ogni tre giorni non è facile. Di questo mi devo congratulare con i ragazzi che stanno facendo un ottimo lavoro. Ora siamo pronti con la Nazionale per affrontare la qualificazione olimpica. Riuscire ad andare a Rio penso sia un sogno ma anche un obbligo per tutto il sistema”.

“E’ una gioia per tutti, è stata una partita avvincente come è giusto che sia. Forse siamo partiti un po’ nervosi in attacco ma in difesa la squadra è stata praticamente perfetta. Oggi è stata difficile, se si perde la calma si commettono errori e noi non lo abbiamo fatto, complimenti a noi. A me – conclude Pomilio – questa Pro piace davvero tanto“.

Devo fare i complimenti alla mia squadra – dice Christian Presciutti, capitano del Brescia -, perché ogni anno ci proviamo a raggiungere il Recco lottando fino all’ultimo secondo come oggi. Complimenti ai nostri avversari per la vittoria. Questo vuol dire che dobbiamo migliorare ancora quel pezzettino in più per raggiungerli. Ci alleneremo ancora meglio per rendergli la vita difficile in campionato. Purtroppo nei primi due tempi ci ha tradito anche la luce del sole contro, che non ci ha permesso di esprimerci al meglio. Poi al cambio campo con il sole calato, ci siamo ritrovati. Ma questa non deve essere una scusante, perché con l’uomo in più dovevamo e potevamo far meglio. In queste partite non si possono avere certe percentuali. Ora ci aspetta la qualificazione olimpica con la Nazionale dove entreremo con testa e gambe per cercare di centrare un obiettivo primario. Siamo il Settebello ed avremo la giusta concentrazione e determinazione”.

Stefano Tempesti, capitano della Pro Recco, dichiara: “Una partita difficile, me l’aspettavo così. Chiunque giochi contro di noi dà sempre il 101 per cento e anche oggi è stato davvero un match combattuto e difficile. Loro hanno attaccato bene e ci hanno messo in difficoltà durante tutta la gara. Bravi noi”.

leggi anche
final four coppa italia prorecco- brescia
Quarta consecutiva
Pallanuoto: per l’undicesima volta la Coppa Italia è della Pro Recco
Pro Recco Waterpolo 1913 - CC Napoli
Pallanuoto
Coppa Italia: la Pro Recco schianta la Canottieri Napoli ed entra in finale
Prorecco-ortigia pallanuoto anticipo pallanuoto serie a1
Pallanuoto
Coppa Italia: la Pro Recco a Busto Arsizio per centrare il quarto trionfo consecutivo