Quantcast
Quarta consecutiva

Pallanuoto: per l’undicesima volta la Coppa Italia è della Pro Recco fotogallery

I campioni d'Italia piegano il Brescia al termine di una partita combattutissima

final four coppa italia prorecco- brescia

Recco. I campioni d’Italia e d’Europa battono 5 a 4 il Brescia e si confermano per il quarto anno consecutivo vincendo l’undicesima Coppa Italia della loro storia.

La finale è stata all’altezza delle aspettative con le due squadre sempre punto a punto. Per i lombardi da recriminare il 2 su 10 in superiorità numerica che ne ha limitato l’attacco. Il fuoriclasse Ivovic ha deciso il match con un gol a metà quarto tempo che ha portato i liguri sul +2. La rete di Rizzo ad un minuto dal termine ha illuso i bresciani, stoppati alla fine da un fallo in attacco fischiato ad Ubovic, nell’azione che avrebbe potuto portare le squadre ai rigori.

Mvp dell’incontro l’azzurro Di Fulvio, autore di una bella doppietta. Era la sesta finale consecutiva tra le due formazioni: 5 a 1 per i liguri il bilancio. L’ultima vittoria dei lombardi risale al 2012, quando alla “Scandone” di Napoli si imposero 5-4.

La Pro Recco conclude il primo parziale sull’1 a 0 grazie a Sandro Sukno che, a uomo in più, sorprende Del Lungo con un gran tiro. Il resto del set è un susseguirsi di azioni nuotate e tiri che i due portieri respingono. E sono proprio gli estremi difensori gli assoluti protagonisti dei primi due quarti; sì perché anche nel quarto numero due Tempesti e Del Lungo recitano ruoli primari andando a stoppare di frequente le bordate degli attaccanti. Le difese, dunque, per più di metà gara superano di gran lunga i reparti offensivi e la seconda sirena va a suonare sul 3 a 1 per i biancocelesti che raggiungono così il massimo vantaggio della gara dal fischio d’inizio.

Dopo l’intervallo il Brescia prova a cambiare marcia e prima accorcia con Napolitano, che va a segnare la prima rete in superiorità, poi con Ubovic acciuffa il pareggio. Ci pensa però Di Fulvio, da posizione defilata sugli sviluppi di un’azione a uomo in più, a riportare avanti la Pro di una lunghezza. Inutile sottolineare quanto le due formazioni si sfidino ad armi pari e azione dopo azione il risultato resti sempre incerto. Il parziale va a concludersi sul risultato di 4 a 3 in favore dei recchelini, dopo che il cartellino rosso viene sventolato sul naso del secondo Del Galdo, estratto dal giudice di gara Caputi.

Come durante tutta la gara, anche nel quarto tempo il Brescia marca stretto a pressing e la Pro ripaga della stessa moneta; Caputi annulla un gol sulla sirena a Mandic e per diversi minuti si resta a secco di gol, fino a quando Ivovic non decide di chiudere i conti lasciando partire un fendente che sorprende Del Lungo sull’angolo lungo.

Non è finita, però: Rizzo, in superiorità, accorcia lasciando con il fiato sospeso gli oltre mille spettatori della “Manara” per l’ultimo minuto di gioco che la Pro Recco gestisce e che si conclude con la festa per il trofeo numero 56 della storia biancoceleste.

Il tabellino:
Pro Recco Waterpolo 1913 – AN Brescia 5-4
(Parziali: 1-0, 2-1, 1-2, 1-1)
Pro Recco Waterpolo 1913: Tempesti, Di Fulvio 2, Mandic, Figlioli, Giorgetti, Sukno 1, Fondelli 1, Aicardi, Figari, Bodegas, Ivovic 1, Gitto, Pastorino. All. Amedeo Pomilio.
AN Brescia: Del Lungo, Guerrato, C. Presciutti, Randelovic 1, Molina, Rizzo 1, Damonte, Nora, N. Presciutti, Bertoli, Ubovic 1, Napolitano 1, Dian. All. Alessandro Bovo.
Arbitri: Caputi e Gomez. Delegato Fin: De Chiara.
Note. Ammonito Pomilio per proteste. Usciti per tre falli: nessuno. Superiorità numeriche: Pro Recco 2 su 10, Brescia 2 su 11.

Nella finale per il terzo posto la Bpm Sport Management, che ieri aveva perso 12 a 3 dal Brescia, ha prevalso per 6 a 5 sulla Canottieri Napoli.

leggi anche
Pro Recco Waterpolo 1913 - CC Napoli
Pallanuoto
Coppa Italia: la Pro Recco schianta la Canottieri Napoli ed entra in finale
Prorecco-ortigia pallanuoto anticipo pallanuoto serie a1
Pallanuoto
Coppa Italia: la Pro Recco a Busto Arsizio per centrare il quarto trionfo consecutivo
final four coppa italia prorecco- brescia
Le voci dei protagonisti
Pro Recco vincente, Amedeo Pomilio: “Questa squadra mi piace davvero tanto”