Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuova vita per il Chiosco della Meridiana: nasce l’edicolibro

Genova. Le edicole chiuse possono anche rinascere. Ce n’è una esagonale, verde come tutte quelle d’inizio Novecento, sormontata da una guglia. Si trova in piazza della Meridiana, all’imbocco di Strada Nuova, tra i palazzi più belli di Genova. Ha un aspetto allegro e accogliente, una sua posizione invidiabile perché non intralcia il passaggio, anzi sta bella tranquilla in un angolo pedonale della piazza, offrendo una discreta proposta di incontro.

Lei, proprio lei, chiusa come tantissime altre per la crisi dei giornali di carta, avrà una nuova vita: sabato 2 aprile, dalle 10 alle 18, durante la Giornata dei Rolli, inizierà la sua carriera di Edicola Scambialibri (e scambio idee), con un calendario di aperture mensili aggiornato periodicamente e che sarà fornito il giorno dell’inaugurazione.

L’idea nasce dall’esperienza del laboratorio di scrittura organizzato lo scorso 19 settembre da Officina Letteraria, con il patrocinio del Municipio Centro Est, una giornata dedicata alla creazione letteraria e allo scambio di libri, il cui successo aveva ispirato il progetto di dare continuità all’iniziativa. L’iniziativa è del Municipio I Centro Est e della scuola di scrittura Officina Letteraria, che ha riunito a questo scopo altre sei realtà culturali disposte a svolgere attività di volontariato per tenere aperta l’edicola almeno sei volte al mese, partendo dallo scambiolibri ma proseguendo, ognuna secondo la sua vocazione, con altre attività come l’offerta di consigli di lettura, contest letterari, reading, incontri con gli autori, laboratori di scrittura all’aperto, iniziative rivolte alle donne e ai bambini.

La rete di volontari, coordinata da Officina Letteraria, ad oggi comprende: Collettivo Linea S (composto di (scrittori e attori), Associazione Udi Archivio e Biblioteca, Progetto Santiago (associazione di scrittori, drammaturghi e musicisti), Scuola Daneo e Scuola Daneo onlus, Associazione I Fischi di Carta, AMA Abitanti Maddalena. Sabato 2 aprile ci saranno tutti. Una vera e propria cordata impegnata a promuovere l’invito alla lettura, ma anche a proporre un luogo dove sia facile incontrarsi e trovare un momento di sosta informale dedicato alla parola.

“Abbiamo creduto da subito nel valore del progetto di Officina Letteraria e l’adesione entusiasta di tante associazioni conferma questa intuizione – afferma l’Assessora Maria Carla Italia. L’edicola, strategicamente al crocevia di circonvallazione e centro storico, nel pieno centro della città e sul confine della sua via più prestigiosa, diventa crocevia di incontro e socialità. Un nuovo, ulteriore impulso alla funzione della cultura quale potente aggregatore sociale, in cui fortemente crediamo. Uno spazio restituito alla città, piccolo per dimensioni, grande per idee e partecipazione”.

(Foto da Officina Letteraria)