Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Entella porta a casa un pareggio dal campo di un Como assetato di punti risultati

In vantaggio per primi, i chiavaresi vengono raggiunti a metà ripresa

Chiavari. L’Entella è uscita indenne dal campo di un Como che, pur essendo ultimo in classifica, è parso tutt’altro che rassegnato e, dopo aver subito il gol dei liguri, li ha a lungo messi in difficoltà, cogliendo il pareggio a metà ripresa. Per i chiavaresi un punto utile per mantenersi nei quartieri alti della classifica.

Stefano Cuoghi, allenatore del Como, manda in campo un 3-5-2 con Crispino; Ambrosini, Cassetti, Marconi; Lanini, Fietta, Bessa, Cristiani, Madonna; Pettinari, Ganz. A disposizione ci sono Andrenacci, Ghezzal, La Camera, Brillante, Gerardi, Scapuzzi, Mandelli, Cech, Kukoc.

Alfredo Aglietti risponde con un 4-3-1-2 schierando Iacobucci; Iacoponi, Ceccarelli, Pellizzer, Keita; Staiti, Jadid, Troiano; Masucci; Caputo, Di Carmine. In panchina siedono Paroni, Volpe, Benedetti, Cutolo, Zanon, Di Paola, Otin, Costa Ferreira, Sini.

Le squadre scendono in campo con la bandiera del Belgio mentre dagli altoparlanti risuona l’inno belga, a ricordare ed onorare le vittime dei recenti attentati di Bruxelles.

Arbitra Marco Serra della sezione di Torino, assistito da Marco Zappatore (Taranto) e Simone Di Francesco (Teramo); quarto uomo è Marco Mainardi (Bergamo). Si gioca in una giornata soleggiata.

Il Como parte all’attacco. Al 3° traversone dalla destra di Fietta, interviene Ceccarelli che devia in angolo, non senza qualche rischio. Il primo tiro dalla bandierina dei lariani non dà frutti; sul secondo Cassetti calcia di prima intenzione: a lato di poco. Al 6° Pettinari serve Madonna che crossa per Lanini, conclusione al volo potente ma alta sopra la traversa.

Dopo aver retto all’avvio arrembante dei padroni di casa, l’Entella controlla la partita. Gli azzurri hanno un solo risultato a disposizione per poter continuare a sperare, la vittoria, pertanto i chiavaresi possono giocare in maniera attendista.

Al 15°, al primo vero affondo, gli ospiti colpiscono. Azione sulla destra, Di Carmine innesta un triangolo tra Masucci e Caputo che in diagonale batte Crispino: 0 a 1. Un paio di minuti più tardi Caputo fa partire una nuova azione pericolosa, con la palla che termina a Staiti, la cui conclusione viene deviata in angolo con i piedi dal portiere.

La reazione comasca arriva al 19°: scambio tra Madonna e Fietta, la palla deviata arriva a Ganz che conclude in modo fulmineo ma trova la parata di Iacobucci. Ancora due corner per i padroni di casa, ma la difesa ligure è attenta. Al 24° Cristiani impatta di testa in tuffo un cross di Ganz, palla a lato.

Poco dopo la mezz’ora cross basso di Caputo sul quale Crispino non trattiene, si avventa sul pallone Masucci ma commette fallo ai danni dell’estremo di casa. Al 38° Ganz mette a centro area un pallone pericoloso, Jadid respinge con qualche affanno.

Ancora Entella in avanti. Al 39° azione personale di Caputo che se ne va via sulla sinistra, entra in area e cerca la soluzione personale anziché appoggiare al centro verso i compagni; l’opportunità sfuma. Al 40° tiro-cross di Di Carmine, Crispino in uscita si impossessa del pallone.

L’ultimo tentativo, al 43°, di Marconi: conclusione dal limite, Iacobucci è sicuro. Dopo un minuto di recupero il primo tempo si chiude con l’Entella in vantaggio 1 a 0.

Nel secondo tempo, al 2°, il primo ammonito: è Marconi, per fallo su Di Carmine. Un paio di minuti dopo stessa sorte per Madonna. Al 5° un cambio per parte: Ghezzal al posto di Lanini tra i locali, Costa Ferreira per l’infortunato Masucci tra i biancocelesti.

Il Como insiste, alla ricerca del pareggio. All’11° iniziativa caparbia di Cristiani, che recupera palla e serve Bessa, la cui mezza girata centrale è parata da Iacobucci. Al 15° bella azione di prima, assist di Pettinari per Fietta che batte a rete, tiro sporcato da Keita e palla sul palo, Ceccarelli spazza via.

Al 18° i padroni di casa vanno a segno: Pettinari crossa nell’area piccola dove Iacoponi devia nella propria porta. Il Como preme ancora. Al 21° contropiede di Ganz che crossa per la testa di Pettinari, il quale mette in mezzo, Iacobucci esce e para anticipando Ganz.

Al 21° viene ammonito Fietta; gli ospiti si fanno avanti, cross dalla destra, Caputo manda fuori di poco di testa. Cambio nell’Entella: Volpe prende il posto di Jadid. Al 26° tiro-cross di Cristiani parato in due tempi da Iacobucci.

Al 28° Ganz serve Ghezzal, il cui cross è deviato in angolo; tiro dalla bandierina dello stesso Ghezzal, testa di Pettinari fuori di poco. Nel Como Gerardi sostituisce Pettinari. Al 29° ammonizione per Staiti per un fallo di mano. Alla mezz’ora tiro dal limite di Ganz che termina distante dal palo di Iacobucci.

Quarto cartellino giallo al 32°: ne fa le spese Ceccarelli. Al 34° Aglietti termina i cambi inserendo Cutolo al posto di Di Carmine. Dopo un lungo predominio del Como, il finale è di marca chiavarese. Al 38° tiro di Cutolo intercettato a centro area dove arriva Staiti, la cui botta viene ribattuta dal portiere in uscita. Al 40° Cutolo si esibisce in una rovesciata a centro area: Crispino para in due tempi.

Nei tre minuti di recupero si annota l’espulsione di Keita, reo di una reazione nei confronti di Cassetti, che viene ammonito. Finisce 1 a 1.

Al Como non basta una buona prestazione per cogliere i 3 punti; la retrocessione in Lega Pro è sempre più vicina, ma i lariani hanno dimostrato di poter ancora ambire all’impresa salvezza. L’Entella, al terzo pareggio nelle ultime quattro gare, il secondo di fila, resta in zona playoff. Per i posti tra le prime otto, però, è bagarre: Brescia, Pescara e Perugia al momento ne sono fuori, ma sono pronte a rientrarvi.

Restano da giocare ancora 9 giornate. Nel prossimo turno, sabato 2 aprile alle ore 15, l’Entella ospiterà la Ternana.