Quantcast
L'evento

In 200 al palazzo del Principe per sostenere Change: così l’arancione diventa il colore del centrodestra

Genova. Duecento gli invitati presenti alla cena che pagato mille euro a testa per sostenere la fondazione Change, pensata dal governatore della Liguria Giovanni Toti per supportare anche economicamente il progetto del centrodestra in Liguria e non solo. Al Palazzo del Principe gli ospiti arrivano alla spicciolata.

Fra i volti noti ci sono il coordinatore regionale di Forza Italia Sandro Biasotti, il direttore della Asl 3 Luciano Grasso, il costruttore Davide Viziano, l’imprenditore ed ex presidente del Genoa Aldo Spinelli accompagnato da Franco Ardoino, proprietario del ristorante Europa, il più frequentato dai politici di ogni colore. Fra i politici i consiglieri regionali di Forza Italia Lilli Lauro e Angelo Vaccarezza e gli assessori Ilaria Cavo, Giacomo Giampedrone, e Marco Scajola. Poi, verso le 21, lontano da telecamere e giornalisti, a cui non è stato permesso di accedere alla sala dell’evento, è arrivato anche Giovanni Calabrò.

Per tutti gli ospiti, o quasi, una nota di arancione nell’abbigliamento perché quello che fino a qualche anno fa era il colore-simbolo delle liste civiche della sinistra, oggi diventa il colore di un centrodestra che, almeno in Liguria prova a stare unito: “Il vento è cambiato” dicono tutti gli invitati e ripete il governatore Giovanni Toti che spiega il senso della serata: “Si dice sempre che il mondo della politica è sempre più lontano dalla società. Noi abbiamo cercato questa sera un punto di contatto tra chi fa marciare ogni giorno il Paese e il mondo politico che deve ascoltarne i bisogni e dare risposte”.

A smorzare la polemica sollevata da Matteo Rosso di Fratelli d’Italia che ha bollato la cena da mille euro come troppo esclusiva ci pensa Lilli Lauro: “Ci sarà tempo per tutto, anche per cene con tutti gli elettori, d’ora in avant ogni iniziativa sarà la benvenuta”. Gli assessori leghisti non ci sono. Dopo l’aperitivo un maxi schermo proietta un video dell’Italia che produce sulle note di Change di David Bowie. Poi il discorso del governatore Toti, prima della cena a base di pesce alla ligure.