Quantcast

Lettera al direttore

Il tetto in amianto della ex Chiesa Anglicana: i Verdi scrivono al sindaco di Rapallo

In data 19/05/2015 avevamo scritto:

Illustrissimo sig. sindaco Carlo Bagnasco, terminata la positiva domenica pedonale, che auspichiamo possa essere ripetuta con maggior frequenza, si vorrebbe ritornare a problemi di salute, che spesso dimentichiamo, magari non per volontà , ma per un errato concetto di priorità. Ci riferiamo alla denuncia che , come Verdi Liguria, facemmo a suo tempo ( anno 2010 ! ) alla ASL Chiavarese, circa la pericolosità del tetto dell’ex Chiesa Anglicana, od ex Atelier Quaglia! tetto in amianto che si stava lentamente disfacendo ! Prontamente intervenuta, l’ASL Chiavarese diede 3 (tre ) anni di tempo alla proprietà , per intervenire con opere di risanamento ! trascorsi i 3 ( tre ) anni, in caso di inadempienza, sarebbe dovuto intervenire il Comune agendo sulla proprietà ! Poiché, da allora, sono passati quasi 5 ( cinque ) anni, ed il tetto dell’immobile all’oggetto, situato in via Aurelia Occidentale al civico n. 10, angolo via Costaguta, continua inesorabilmente a sfaldarsi, ci chiediamo se il Comune intende procedere come da richiesta ASL, o, come cittadini, ci dobbiamo rivolgere ad istituzioni superiori. Ricordiamo che il luogo in questione è situato in area nevralgica, con traffico notevole, vicino ad abitazioni, comando Polizia di Stato, comando Guardie Forestali, stazione di erogazione benzina ecc…. Restiamo in attesa vs. comunicazione scritta ai sensi della legge 241/90 e s.m. ed ovvio auspicabile sollecito intervento !

Da quella data, nessuna risposta ci è pervenuta dall’amministrazione comunale di Rapallo, mentre, fortunatamente con lentezza, ( nonostante i pericoli che il tempo sempre più imprevedibile sta creando ) il tetto continua a deteriorarsi senza che alcuna azione di contrasto sia stata effettuata. Ci sentiamo pertanto costretti a presentare istanza di accesso agli atti ammnistrativi il data 17 /03/ 2016. Se nell’immediato non ci fossero riscontri, come Verdi inoltreremo un esposto alla Procura della Repubblica.

Per quanto questa spada di Damocle deve continuare a pendere sulle teste o nei polmoni della gente ??

Pierluigi Biagioni –Verdi Liguria area Tigullio, Angelo Spanò co-responsabile metropolitano Verdi Liguria

Più informazioni