Quantcast
Cronaca

Il Reato di omicidio stradale è diventato Legge, Cna Liguria: “Un atto dovuto”

Liguria. Sono oltre 180mila gli incidenti stradali all’anno con lesioni a persone, 3mila i morti e quasi 260mila i feriti. Solo nei primi due mesi di quest’anno gli episodi di pirateria sono stati, secondo i dati forniti dall’osservatorio Asaps (Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale), 160 con 18 i morti. Nel 20% dei casi, inoltre, l’investitore è risultato sotto l’effetto di alcol e droga, condizione per la quale è introdotto l’arresto obbligatorio in flagranza per chi si metta alla guida ubriaco o sotto l’effetto degli stupefacenti e poi provochi un incidente mortale.

CNA Liguria in rappresentanza degli autoriparatori da anni svolge una campagna di sensibilizzazione verso la guida sicura, garantita da una parte dalla lucidità e consapevolezza degli automobilisti dall’altra dai controlli sui veicoli.

Nell’ambito del 13° esimo annuale Meeting Nazionale sui Centri Privati per le revisioni dei veicoli a Motore, che si è svolto a Genova il 26 settembre 2015 il tema del reato di omicidio stradale era stato non a caso scelto come argomento di discussione principale dell’incontro, alfine di sensibilizzarne l’iter parlamentare per l’approvazione e la sua introduzione nell’ impianto giuridico. Durante il Meeting, difronte ad una partecipata platea composta dai titolari e responsabili tecnici dei centri per le revisioni provenienti da ogni parte dell’ Italia, il Vice Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti On.le Sen. Riccardo Nencini e il direttore generale della Motorizzazione Maurizio Vitelli hanno avuto modo di confrontarsi con il Presidente della IX^ Commissione (Trasporti – Poste e Telecomunicazioni Della Camera dei Deputati On.le Pompeo Meta, con Carlo Golda noto Avvocato penalista e Professore di Diritto Internazionale dell`Economia presso l`Università’ di Genova e con l’allora Procuratore Gen. le della Repubblica di Genova Michele di Lecce.

L’impegno della CNA è continuo, infatti domani in La Spezia ha organizzato la “Giornata della Sicurezza tecnica ed ecologica dei veicoli a motore”, che si terrà presso il parcheggio del “ Palasport dalle h. 8,30 e alla quale parteciperanno i giovani studenti delle scuole superiori Capellini, Einaudi – Chiodo e Fossati – Da Passano, con l’ obbiettivo di informare le nuove generazioni sull’importanza di tutto ciò che contribuisce nel garantire una guida sicura: a partire dalle responsabilità sulle proprie condizioni di lucidità e salute per poi passare all’ efficienza e sicurezza dei veicolo a motore il quale deve essere comunque periodicamente sottoposto a controlli presso le officine degli autoriparatori professionali nonché ai previsti e obbligatori controlli da parte dei centri di revisioni autorizzati. Così facendo si contribuisce responsabilmente alla sicurezza sulle strade e ad una migliore efficienza dei motori e delle emissioni dai gas di scarico in atmosfera a vantaggio dell’ ambiente e di una migliore qualità dell’ aria che respiriamo.

La Direzione Generale dei Trasporti (DGT ) Nord Ovest del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Motorizzazione civile della Spezia per l’occasione faranno arrivare il “centro mobile per le revisioni dei veicoli a motore CMR” che è un apposito autoarticolato di oltre 16 metri che si trasforma in un vero e proprio centro attrezzato per le revisioni. Mentre la STARTEST Autoatrezzature mostrerà delle avanzate attrezzature per la diagnosi, tramite le emissioni delle combustioni) dei motori.

leggi anche
  • Il dato
    Omicidi colposi da incidente stradale: Genova è 33°