Il Festival di Limes, le mostre e il teatro: gli appuntamenti del week end - Genova 24
Cosa fare

Il Festival di Limes, le mostre e il teatro: gli appuntamenti del week end

Oggi al Ducale si torna a parlare di Guerra con l'ex ministro degli esteri Emma Bonino e tanti altri ospiti del Festival di Limes. Alla Claque il Rocky Horror show.

Generica

Genova. Sabato piovoso? La situazione ideale per chi capire meglio cosa sta succedendo nel mondo tra economia e politica. Palazzo Ducale, fino a domani ospita la terza edizione del Festival di Limes, la rivista di geopolitica diretta da Lucio Caracciolo. Il tema della manifestazione è la Terza guerra mondiale, Ieri salone strapieno per l’ex presidente del consiglio Romano Prodi. Oggi cinque appuntamenti, due dedicati alla guerra al terrore (fronti esterni alle 10.30, fronte interno alle 16.30), uno al “Pianeta stretto” (ore 12) in cui si discuterà di demografia e alta tecnologia con Roberto Cingolani dell’IIT. La giornata prosegue alle 18 con “Quante divisioni ha Francesco?”, con tre vaticanisti (Piero Schiavazzi, Fulvio Scaglione e Marco Ansaldo) e alle 21 con “La mia Turchia infelice perde la democrazia”.

La giornata di domani invece affronta la guerra non solo dal punto di vista militare (ore 10.30 “Come e dove si combatte oggi la guerra”), ma anche dal punto di vista economico-finanziario (ore 12). Chiusura nel pomeriggio con l’analisi di due confronti-scontri: alle 16 “Cina vs Usa”, alle 17.30 “Occidente vs Russia”. Per tutti e tre i giorni sarà visitabile la mostra “Sull’orlo del mondo”, che affronta il tema dei profughi.

Per le mostre proseguono sempre al Ducale Dagli impressionisti a Picasso, mentre ai Magazzini del Cotone c’è Body Worlds

Ricco il fine settimana del teatro. Fino a domani alla Claque c’è il Rocky Horror Show, che quest’anno compie 40 anni. L’Unconventional Cast, diretto da Manuela Amendolia e Marcello Daisy Mazzone, trasporta il pubblico in una galassia fatta di calze a rete rotte, boa di struzzo, corpetti luccicanti e glitter, attraverso uno spettacolo interamente suonato e cantato dal vivo.

Al Politeama Genovese stasera Massimo Ghini protagonista a 360 gradi di “Un’ora di tranquillità”, commedia brillante, di cui è regista e interprete insieme a Claudio Bigagli, Massimo Ciavarro, Gea Lionello, Luca Scapparone e Alessandro Giuggioli.

Alla Tosse va in scena fino a domani Porcile, il dramma di Pier Paolo Pasolini scritto nel 1966 e che sarà adattato per il cinema tre anni dopo. Undici episodi, diretto da Valerio Binasco, racconta una realtà antropologica ormai priva di possibile redenzione: in un mondo “cannibale” in cui tutti mangiano tutti, non ci può essere spazio per la speranza dell’individuo di vivere secondo le proprie coordinate, i propri istinti, preservando la propria intima natura dalla violenza.
Ambientato nella Germania post-nazista, lo spettacolo racconta del giovane Julian, figlio di una coppia borghese, che trova nel porcile paterno un amore “diverso” e “non naturale” che, tuttavia, egli riconosce come scintilla di vita pura.

Cosa ci fanno sul palco due uomini, una donna, un secchio di plastica, un palo cinese e due ukulele? Sono gli ingredienti di Al Cubo, uno spettacolo sui precari equilibri della vita.Tanta ironia nel “teatro degli oggetti” della compagnia di Toulouse che va in scena questo fine settimana al Teatro della Tosse con Al Cubo. Il buffo trio composto da Francesco Caspani, Ilaria Senter e Fabrizio Rosselli, attraverso azioni meticolose e goffe, costruisce e distrugge colonne e piramidi alla ricerca di un’improbabile costruzione perfetta. Lo spettacolo è stato il vincitore del Prix d’innovation Sacd al Festival Mondial du Cirque de Demain 2014, uno dei principali festival mondiali del settore che si svolge ogni anno a Parigi.

Per tutti gli altri appuntamenti consultata l’agenda eventi di Genova24