Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Consiglio di Stato boccia la riforma Isee del Governo: la soddisfazione di Pucciarelli (Lega)

Liguria. Il consigliere regionale della Lega Nord Stefania Pucciarelli apprende con soddisfazione che il Governo Renzi sul nuovo ISEE è stato bocciato senza se e senza ma. L’indennità non è un reddito, ma un sostegno, hanno affermato i giudici amministrativi.

“Dal 1 gennaio 2015 – ricorda il consigliere – sono entrati in vigore i nuovi parametri per la valutazione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), uno dei pilastri del nostro walfare state. I nuovi parametri, volti a combattere con più efficacia il fenomeno di chi in passato otteneva sevizi sociali senza averne bisogno, hanno penalizzato enormemente due categorie estremamente fragili: i portatori di handicap e gli studenti universitari impossibilitati a sostenere le spese universitarie. Quindi oggi, è una vittoria sapere che il Consiglio di Stato ha bocciato la riforma ISEE del Governo Renzi”.

Proprio su tale questione il consigliere leghista aveva presentato una Mozione in cui impegnava la Giunta regionale ad intercedere presso il Governo Nazionale affinché fossero rivisti i parametri di valutazione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

“Il Consiglio di Stato – aggiunge Pucciarelli – ha respinto il ricorso dell’esecutivo contro una sentenza del Tar del Lazio dell’11 febbraio 2015, che aveva giudicato illegittima la riforma dell’Isee nella parte in cui considera nel reddito disponibile anche le pensioni legate a situazioni di disabilità, le indennità di accompagnamento e gli indennizzi Inail. L’invalidità non può essere assolutamente considerata una ricchezza per una famiglia e proprio per questo sono contenta che il Governo Renzi sia stato zittito e fermato sul procedere in una direzione completamente sbagliata”.