Serie a1

Il Bogliasco Bene si aggiudica la battaglia con il Posillipo: 9 a 6 fotogallery risultati

Partita nervosa; determinante l'espulsione definitiva di Klikovac

Bogliasco. Anticipo del venerdì sera alla “Vassallo” per un classico della pallanuoto: Bogliasco contro Posillipo.

Tra i locali rientra Ravina. Squadre accompagnate dalle bambine ed i bambini della scuola pallanuoto della Rari Nantes Bogliasco. All’intervallo l’esibizione di nuoto sincronizzato, con le atlete Giorgia Bozzo, Carolina Cavolini, Giulia Canepa, Silvia De Marchi, Silvia Parodi, Gaia Ravina, Matilde Petta, Adriana Camposaragna; tra queste alcune andranno ai prossimi campionati italiani Assoluti, seguite dalle allenatrici Virna Taccone, Aurora Sarlo e Letizia Panchieri.

Partiti. Palla al Bogliasco che gioca tutti i trenta secondi. Breve attacco del Posillipo per un controfallo, Rari di nuovo avanti. Palla al brasiliano, raddoppio di Gallo. Superiorità per gli avversari, intercettano i padroni di casa. Grande intervento di Prian su un quasi uno contro zero. Arriva il gol con Saccoia servito sul palo da Gallo, difesa bogliaschina imprecisa: 0-1. Sequenza di controfalli, su uno di questi parte il contropiede del Bogliasco, Di Somma davanti al compagno di crescita Negri realizza il pareggio. Marinic Kragic dalla distanza, para con il petto Prian. Il raddoppio porta la firma di Guidaldi un perfetto alzo e tiro. La colomba di Klikovac si spegne sulla traversa.

Secondo tempo. Palla al Bogliasco. Ma è il Posillipo a segnare, con una colomba di Gallo. Superiorità per i locali, tira Alonso, sullo sviluppo del corner c’è la difesa. Più 1 del Posillipo, con gol di Saccoia. Passa poco e Gambacorta concretizza l’uomo in più per il 3-3. La risposta partenopea arriva con Klikovac dal centro. Superiorità per i biancoazzurri, dalla panchina si suggerisce lo schema, che riesce, Ravina va a chiudere il giro palla, ma la sfera scheggia il legno ed esce. Gira invece la fortuna dalle parti del Posillipo: Gallo tira, angolo basso, palla che sguscia sotto il braccio di Prian per il 3-5.

Cambio campo. Controfuga del Posillipo con Klikovac lanciato in porta e Gavazzi a tallonarlo, la sua azione difensiva sembra pulita invece viene sanzionata con un rigore; Gallo lo tira sopra la traversa. Prian si esibisce in una parata su un insidioso tiro da fuori a uomo in meno. Il -1 ed il pareggio arrivano ravvicinati e sono gol pesanti e belli; li segna il capitano Di Somma. Il primo da cinque, movimento che aggira il braccio del difensore, il secondo ancora più velenoso: 5-5. Mancano due minuti al termine del terzo tempo.

Arriva l’episodio determinante. Espulsione di Ravina; mentre il giocatore del Bogliasco sta andando nel pozzetto viene colpito al volto: espulso definitivamente Klikovac per brutalità, quindi rigore e quattro minuti in superiorità. Trasforma De Trane per il 6-5. Poi segna Alonso il +2 per i padroni di casa. Posillipo che non rinuncia, ma c’è Prian a chiudere la saracinesca.

Ultimo tempo. Posillipo ancora con un uomo in meno ma Gallo riesce a trovare la via del gol: 7-6. A 5’41” le squadre saranno a uomini pari. Di Somma tira, c’è la mano di un difensore, palla che carambola, Guidi prende l’ascensore e la appoggia in rete per l’8-6. Doppio intervento di Prian: prima in inferiorità, poi a uomini pari. Bogliasco che sbaglia l’uomo in più, mancano due minuti. Superiorità per il Posillipo, bordata da fuori di Gallo, palla alta. Superiorità per il Bogliasco, la potenza di Di Somma, palla dentro e 9-6.

Torna alla vittoria il Bogliasco, annulla la striscia di pareggi e di sconfitte in questo campionato e nello storico contro il Posillipo.

Daniele Bettini, allenatore del Bogliasco Bene, dichiara: “Sono molto contento. E’ stata una battaglia come ci eravamo detti. I ragazzi sono stati bravissimi perché hanno mantenuto la concentrazione per tutta la partita. Non è stato semplice, come sembra, con l’espulsione definitiva di Klikovac: in acqua nervosismo e troppe espulsioni ma avevamo bisogno di questa vittoria per muovere la classifica e fare quel salto in avanti che meritiamo. Ho letto che contro di loro non vincevamo da dieci partite, contro il Posillipo è sempre complicato. Adesso abbiamo questa pausa lunghissima, continuiamo a lavorare, ci aspettano incontri che giocheremo con la stessa grinta e la stessa voglia che abbiamo mostrato oggi. Sono dieci anni che è mancato Jesus Rollán, che è sempre e comunque nel mio cuore e la vittoria di questa sera, io, personalmente, la voglio dedicare a lui”.

Mauro Occhiello, allenatore della Robertozeno Posillipo, dice: “Sapevamo che sarebbe stata una battaglia, qui a Bogliasco è così, sempre. Ci siamo fatti innervosire e ci abbiamo messo anche del nostro. Complimenti a loro che hanno ottenuto un ottimo risultato. Non c’è molto da aggiungere. Sono amareggiato”.

Il tabellino:
Bogliasco Bene – Robertozeno Posillipo 9-6
(Parziali: 2-1, 1-4, 4-0, 2-1)
Bogliasco Bene: Prian, De Trane 1, A. Di Somma 4, Gavazzi, Guidaldi 1, Ravina, Gambacorta 1, Alonso 1, Guidi 1, Fracas, Monari, Giordano, Pellegrini. All. Bettini.
Robertozeno Posillipo: Caruso, Cuccovillo, Marni Kragic, Foglio, Klikovac 1, Russo, Renzuto Iodice, Gallo 3, Buslije, Saviano, Dolce, Saccoia 2, Negri. All. Cuccovillo.
Arbitri: Ceccarelli e Riccitelli. Delegato Fin: Costa.
Note. Klikovac espulso per brutalità a 1’41” del terzo tempo. Usciti per tre falli: nessuno. Superiorità numeriche: Bogliasco 6 su 13 più 1 rigore segnato, Posillipo 0 su 5 più 1 rigore fallito.