Il blitz

Genova, Blocco Studentesco al Liceo Cassini: “Riaprire la passerella”

Genova. Maschere tricolori, bandiere italiane e fumogeni: il Blocco Studentesco irrompe nella succursale del Liceo Scientifico Cassini, per chiedere la passerella che porta alla scuola sia di nuovo agibile.

“Riapriamo la passerella”, si legge su uno striscione. “Questa passerella consentiva di raggiungere la scuola da via Serra, in maniera più veloce e più comoda. Un risparmio di tempo per gli studenti”, spiegano.

“Tuttavia l’ente proprietario, visto il rischio di incidenti e scivolate, soprattutto in caso di pioggia, ha deciso di renderla inaccessibile. Questo per effettuare presunti accertamenti o messe in sicurezza che poi non sono mai state effettuate” afferma il Blocco Studentesco.

“I proprietari della passerella si sono disinteressati del tutto degli studenti. Evidentemente, visto che la questione dura ormai da molti mesi, non hanno intenzione di sobbarcarsi né la responsabilità di una riapertura né l’onere dei costi per i lavori. Noi chiediamo invece che questa messa in sicurezza avvenga, e che i proprietari si sobbarchino i costi degli eventuali lavori. Chiediamo che la scuola sia più sui insistente nei confronti dei proprietari, e che prema per la riapertura. Chiediamo quindi che venga riaperta la passerella, per gli studenti e i professori che ne hanno bisogno”.