Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, arrivano i tre punti: con l’Empoli decide Rigoni risultati fotogallery

Una vittoria di misura, anche se per larghi tratti la partita non è mai stata in discussione

Genova. Una vittoria di misura, anche se per larghi tratti la partita non è mai stata in discussione. Il Genoa mette in saccoccia tre punti contro l’Empoli di Giampaolo, che in questa occasione non è mai riuscito a giocare come sa fare. Decisivo il gol di Rigoni, che si è fatto perdonare un errore sottoporta nel primo tempo. Fondamentale vittoria anche alla luce del successo del Frosinone con l’Udinese.

“Il bene del Genoa prima di ogni cosa. Forza ragazzi la Nord è con voi”. Questo lo striscione che campeggia in Gradinata Nord sin dall’inizio del riscaldamento. Riscaldamento che è stato “disturbato” da quel fenomeno meteorologico chiamato graupel, ovvero la pioggia ghiacciata tonda.

Gasperini si affida al 3-5-2 con Suso e Pandev coppia d’attacco, proprio il macedone sembra essere in palla sin dai primi minuti, inizio di partita che vede il Genoa sempre nella metà campo avversaria, guadagnando un calcio d’angolo già al 3′.

L’Empoli si presenta con un 3-4-1-2, le punte sono Maccarone e Mchedlidze.

La prima vera occasione da gol è al 21′ e capita sui piedi di Rigoni dopo un calcio d’angolo e un colpo di testa di un compagno: il centrocampista tira senza angolare troppo a due passi da Skorupski, che para in maniera decisiva. Subito dopo un bel tiro di Pandev che sembra essere troppo alto, scende improvvisamente e si spegne di pochissimo sopra la traversa.

Al 32′ arriva il primo cartellino giallo: è per Zambelli, autore di un fallo su Rigoni.

Il Genoa domina a livello di possesso palla, anche se non riesce a essere decisivo in area di rigore. Passata la mezz’ora l’Empoli riesce a varcare la metà campo, approfittando di un leggero calo del Genoa, ma nessun pericolo per Perin.

Ultime note di cronaca del primo tempo l’ammonizione per Buchel per fallo su Ansaldi e un diagonale di Pandev parato a terra da Skorupski (45′).

Nella ripresa c’è Cerci al posto di un evanescente Suso e al 47′ il Genoa rischia di capitolare: Croce vede Zielinski, che supera Laxalt e Perin in uscita, ma non riesce a insaccare.

La legge del calcio è ancora valida e un minuto dopo sono i rossoblù a passare in vantaggio: Cerci serve Rigoni che si gira e indovina l’angolino con un rasoterrra velenoso che non lascia scampo a Skorupski

Giampaolo cala gli assi: al 52′ fuori Maccarone e Buchel, dentro Pucciarelli e Saponara, ma è il Genoa ad andare ancora vicino al gol con un tiro-cross di Cerci deviato da Ariaudo sul primo palo, Skorupski fa buona guardia (60′).

Una palla persa da Rincòn regala all’Empoli due nitide palle gol consecutive, sulla prima i rossoblù sono fortunati perché Mchedlidze colpisce il palo a Perin battuto, il pallone ritorna sui piedi di Zielinski e stavolta è Ansaldi a metterci una pezza respingendo col piede.

Il Genoa si ricompone e ricomincia a macinare gioco, anche se la stanchezza si fa sentire. Gli spazi ora sono più larghi e Tachtsidis ne sfrutta uno per provare il tiro dalla distanza, parato in due tempi da Skorupski (73′).

Nell’Empoli ultimo cambio: Bittante per Zambelli (74′). Intanto Paredes viene ammonito per fallo di mano.

Il primo giallo per il Genoa arriva all’81’ per un fallo di Cerci. L’1-0 non mette al sicuro i rossoblù e all’81’ l’Empoli ha l’occasione del pareggio con Pucciarelli: il suo diagonale è largo di un palmo. Seconda sostituzione per Gasperini: fuori Tachtsidis per Gabriel Silva. Ammonito anche Cosic per un intervento su Cerci (87′).

A tre minuti dalla fine Gasperini fa tributare il giusto applauso a Goran Pandev (dentro Capel), autore di una prova finalmente convincente: passaggi e intuizioni per i compagni e lo stadio ha apprezzato.

In pieno recupero ultimo brivido con una punizione a favore dell’Empoli respinta dalla barriera. Arriva il triplice fischio di Mariani che fa esplodere la gioia rossoblù.

Genoa-Empoli 1-0

Reti: 48′ Rigoni

Genoa: Perin, Izzo, Burdisso, De Maio, Tachtsidis (81′ Silva), Rigoni, Rincón, Ansaldi, Laxalt, Pandev (88’Capel), Suso (46′ Cerci).

A disposizione: Lamanna, Donnarumma, Marchese, Ntcham, Lazovic, Fiamozzi, Matavs, Raul.

Allenatore: Gasperini

Empoli: Skorupski, Laurini, Cosic, Ariaudo, Zambelli (74′ Bittante), Zielinski, Paredes, Büchel (52′ Saponara), Croce, Maccarone (52′ Pucciarelli), Mchedlidze.

A disposizione: Pugliesi, Pelagotti, Diousse, Costa, Piu, Camporese, Krunic.

Allenatore: Giampaolo

Arbitro: Mariani di Roma.

Ammoniti: Cerci (G); Zambelli, Buchel, Paredes, Cosic (E)