Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Depuratore, Pisani (M5S): “Emendamento Giampedrone rimedio peggiore del male”

Liguria. “Un escamotage che potrebbe produrre danni enormi, non solo nel Tigullio ma a livello regionale”. Duro il commento del portavoce del MoVimento 5 Stelle, Gabriele Pisani, sull’emendamento presentato in Commissione dell’assessore all’Ambiente Giacomo Giampedrone che, di fatto, stralcia gran parte degli interventi previsti dal Piano di Tutela delle Acque.

“Dopo ripetute sollecitazioni da parte nostra e dell’Ato stesso, invece che aggiornare la tabella degli interventi, si è deciso di eliminare proprio quella colonna, senza toccare quella delle misure, che, però, in molti casi sono in contrasto con gli stessi interventi previsti, vedi depuratore di Lavagna e di Cornigliano”.

L’emendamento di Giampedrone nasceva per rimediare al pasticcio di due settimane fa con il mancato aggiornamento dell’area del depuratore dalla colmatina di Lavagna alla colmata di Chiavari.

“In questo modo – spiega Pisani – l’assessore cerca in modo maldestro di dare sostegno al sindaco di Chiavari Levaggi, che dopo aver dormito per tutto l’iter del progetto, oggi chiede disperatamente aiuto a tutti per porre rimedio alle sue recenti mancanze”.

Il portavoce pentastellato ribadisce, però, il suo secco no al depuratore unico. “Ma – chiarisce – gli effetti di quest’operazione potrebbero essere addirittura peggiori del male che si vuole curare”.

“Noi, come MoVimento 5 Stelle – conclude Pisani – non siamo contrari a prescindere ad alcun progetto, purché migliori le condizioni della collettività. Altrimenti si può (anzi, si deve) rinunciare ai finanziamenti e non sprecare ulteriori soldi pubblici. Questo vale per il depuratore, per la diga Perfigli e per qualunque investimento pubblico sul territorio ligure”.